L’Aquila, “Dante secondo Liszt (Lasciate ogni speranza, o voi ch’entrate)” il 12 marzo

Giovedì 12 marzo, alle ore 21.30, presso l’Auditorium del Parco, il Circolo Giovani Amici della Musica propone “Dante secondo Liszt (Lasciate ogni speranza, o voi ch’entrate)” un viaggio nella Divina Commedia basato sulla Dante-Symphonie del compositore romantico Franz Liszt. Chi non vorrebbe seguire Dante nel suo fantastico viaggio astrale? Chi non vorrebbe superare le porte dell’Inferno senza “lasciare ogni speranza”? Chi non vorrebbe conoscere i personaggi immortali della Divina Commedia? Franz Liszt voleva tutte queste cose, ma voleva soprattutto fare suo il poema. E visto che era un musicista decise di tradurlo in musica, con una composizione per due pianoforti. E già all’epoca (la prima esecuzione fu nel 1857 con la direzione dello stesso Liszt) il visionario compositore, per far partecipare il pubblico alle immagini dantesche, voleva fare uso della Lanterna Magica per proiettare le fiamme infernali e le ridde diaboliche. Per vari motivi non vi riuscì mai. Il programma musicale del concerto ripercorre i brani dell’opera di Liszt, alternati ai più bei passi della Commedia che hanno prestato l’ispirazione e, riprendendo l’idea, la musica sarà accompagnata dalle splendide immagini di Gustave Dorè, interprete visivo per eccellenza dell’opera dantesca. Gli esecutori sono i pianisti Andrea De Santis e Giovanni Cardilli. A Michela Varvaro è affidata l’interpretazione della poesia dantesca. Il concerto è compreso nella stagione della Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”. Per i non abbonati, il biglietto ha il prezzo speciale di 5 euro.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *