L’Aquila, creatività artistica e scientifica: convegno il 30 maggio

Il 30 maggio, dalle 10.00 alle 13.00 presso il Dipartimento di Scienze Umane dell’Università degli studi dell’Aquila in Viale Nizza, si terrà il convegno Segno e Senso, creatività artistica e scientifica per una percezione estesa promosso dall’associazione culturale P.A.C. – Progetto Arte Contemporanea con la collaborazione del CRM – Centro Ricerche Musicali di Roma e il sostegno della Fondazione Carispaq.

Finalità del convegno è porre l’attenzione su una nuova realtà artistica, scientifica e tecnologica che ha dato vita ad opere complesse, in grado di interagire con il pubblico e di modificarsi in relazione all’ambiente. Tematica attuale e di grande interesse è la capacità di queste opere di coinvolgere in modo attivo qualsiasi fruitore anche portatore di una disabilità sensoriale.

Le nuove tecnologie ed i nuovi strumenti comunicativi devono essere utilizzati per rendere l’arte facilmente “accessibile” attraverso la stimolazione di tutti i sensi. L’accessibilità, nei diversi modi in cui la si può intendere, costituisce uno degli elementi di discriminazione del nostro tempo ed è proprio attraverso il confronto e la collaborazione tra diverse professionalità che si vuole tendere all’inclusione totale delle diversità.

Il Convegno è rivolto al mondo universitario, nello specifico agli allievi e docenti delle Facoltà di Informatica, di Fisica, di Ingegneria elettronica, del Centro di Eccellenza DEWS e dell’Accademia di Belle Arti e vedrà presenti personalità eminenti della cultura artistica e scientifica italiana tra i quali: la rettrice Paola Inverardi, il professore Franco Speroni e il maestro Michelangelo Lupone.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *