L’Aquila, conferenza dello scienziato americano Joel Lebowitz al Gran Sasso Science Institute il 29 ottobre

Il Gran Sasso Science Institute (GSSI) ospiterà domani, mercoledì 29 ottobre, la conferenza del grande scienziato americano Joel Lebowitz, dal titolo “L’origine microscopica dei comportamenti collettivi emergenti dei macrosistemi”.

La conferenza si terrà nell’Auditorium del GSSI, in viale Francesco Crispi 7 all’Aquila, alle ore 15.00. Lebowitz, professore di Matematica e Fisica alla Rutgers University, negli Stati Uniti, è leader mondiale nella fisica statistica, la disciplina che studia le relazioni tra le dinamiche dei miliardi di costituenti microscopici della materia e il comportamento risultante della materia stessa su un livello macroscopico, indipendentemente dal suo stato (sia esso solido, liquido, gas…). Autore o co-autore di oltre 600 pubblicazioni, Joel Lebowitz ha dato portato importanti contributi alla comprensione delle proprietà termodinamiche dei gas, alla teoria della transizione di fase, alla rappresentazione matematica e alla simulazione numerica di sistemi-modello. Tra i suoi risultati più acclamati, assieme a Elliott Lieb, ha fornito la prova della stabilità della materia, sulla base della sua globale neutralità elettrica e della meccanica quantistica.

Eletto membro dell’Accademia Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti nel 1980 (in Fisica Applicata e Matematica), Dottore Honoris Causa in diverse università importanti, Lebowitz ha ricevuto più di un premio prestigioso: la Medaglia Boltzmann (1992), il Premio Henri Poincaré dell’Associazione Internazionale di Fisica Matematica (2000), la Medaglia Max Planck (2007) e la Grande Médaille, il più alto riconoscimento dell’Académie des Sciences francese. A Joel Lebowitz sono universalmente riconosciute grandi doti non solo come scienziato ma anche come uomo: in qualità di presidente del Comitato dei Concerned Scientists, ha sempre partecipato attivamente a favore dei dissidenti ingiustamente minacciati (Sacharov in particolare) e si è sempre opposto a qualsiasi discriminazione, venendo a rappresentare una figura di spicco nella lotta per i diritti umani.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *