L’Aquila, concerto piano solo Massimiliano Scatena il 28 novembre

Tornano gli appuntamenti del giovedì sera della Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” organizzati d’intesa con il Circolo Giovani Amici della Musica.

Il prossimo concerto è il recital di Massimiliano Scatena, pianista abruzzese, formatosi al Conservatorio di Musica del capoluogo, vincitore, lo scorso anno, della sezione “pianoforte” del Concorso “Marco dall’Aquila”.

Situazione meteo permettendo, il concerto è programmato e, al momento, confermato presso l’Auditorium del Parco, giovedì 28 novembre con inizio alle ore 21.

Il programma musicale del concerto rappresenta l’animo eclettico del musicista, che rivolge la sua attenzione ad un repertorio vasto, dalla musica barocca ai compositori moderni e contemporanei. Infatti sono accostati brani di autori estremamente distanti nel tempo e nello spazio, nel tentativo – come dice lo stesso Scatena – “di tracciare un percorso dove, pur nelle sostanziali diversità, esperienze culturali remote si intrecciano e si evidenziano legami e punti di contatto”, privilegiando forme come la toccata o la fantasia, piccole composizioni intrise di folklore brasiliano e argentino e/o reminiscenze d’autore del grande repertorio operistico.

Dunque da una Toccata di Bach a danze di Villa Lobos, da una Fantasia di Mozart a brevi Piezas di Ginastera, fino alla “Morte di Isotta” di Wagner (nella versione per piano di Liszt). All’interno di questo viaggio anche due brani contemporanei molto particolari. Il primo è Sonatina (1941) del compositore statunitense Conlon Nancarrow (1912 – 1987), definito da Ligeti uno dei compositori più originali del nostro tempo, rimasto pressoché sconosciuto al pubblico per gran parte della sua vita. Il secondo è “Outrage”, uno studio pianistico che il compositore Alessio Elia ha scritto proprio per Massimiliano Scatena, eseguito in prima assoluta nella Sala dos Espelhos do Palácio Foz a Lisbona nel giugno 2011, durante una serata di interscambio culturale tra Italia e Portogallo e che da allora fa parte del suo repertorio stabile.

L’ingresso è libero e il concerto è dedicato agli studenti dell’Università dell’Aquila.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *