L’Aquila, concerto per Cento il 29 maggio

Il rinnovarsi di un profondo legame etico di solidarietà e fratellanza, nel secondo anniversario del terremoto dell’Emilia, tra due comunità che hanno vissuto questa tragica esperienza, ma anche l’impegno concreto per la salvaguardia ed il recupero di quei veri e propri presidii di Cultura e Memoria di ciascuna città che sono i Teatri storici: questo il senso di ConCento: Concerto per Cento.

L’evento, organizzato su iniziativa del Comune di Cento e della Fondazione Teatro “Giuseppe Borgatti” assieme all’Associazione L’Aquila Siamo Noi e all’Istituzione Sinfonica Abruzzese, avrà luogo a Cento giovedì 29 maggio ore 21.00 in Corso  Guercino, davanti al Teatro Comunale “Giuseppe Borgatti”.

I Cameristi dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese eseguiranno Le Quattro Stagioni di Vivaldi. Il concerto sarà aperto dall’Inno di Mameli, in una raffinata esecuzione del konzertmeister e violino solista M° Ettore Pellegrino.

L’evento è stato reso possibile grazie al generoso mecenatismo di BPER e della SEGRETERIA DI STATO PER IL TURISMO DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO.

“A quasi due mesi dal Concerto per L’Aquila a Montecitorio le note musicali de I Cameristi dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese tornano a parlare ai nostri cuori di solidarietà e fratellanza: questa volta accanto ai fratelli emiliani. Per la nostra Associazione e per l’Istituzione Sinfonica Abruzzese è un grande onore aver raccolto l’invito dell’Avv. Claudia Tassinari, Assessore alla Cultura del Comune di Cento e Presidente della locale Fondazione Teatro ‘Giuseppe Borgatti’, affinché si tenesse questo concerto a Cento nel secondo anniversario del terremoto dell’Emilia”.

“Nei giorni nei quali finalmente si sta avviando il cantiere per il recupero ed il restauro del Teatro Comunale di L’Aquila, sono veramente felice che questo concerto promuova anche l’avvio di una raccolta fondi a favore del Teatro Comunale ‘Giuseppe Borgatti’, vero caposaldo dell’Arte e della Cultura centese, affinché questa bellissima struttura venga restituita al godimento della città nel più breve tempo possibile”, afferma il Vice Presidente di L’Aquila Siamo Noi Alfredo Ranieri Montuori.

“Sono particolarmente grato e riconoscente nei confronti degli Amici Antonio Centi, Giorgio Paravano e il Maestro Ettore Pellegrino, rispettivamente Presidente, Segretario Generale e Direttore Artistico dell’ISA, per aver risposto ancora una volta con grande generosità e impeccabile impegno professionale a questa nuova sfida in nome della solidarietà e della Cultura. La bellissima collaborazione con una Istituzione così blasonata quale la Sinfonica Abruzzese onora tutta la nostra Associazione ed è uno stimolo a realizzare iniziative sempre più belle e significative”.

“Sono profondamente convinto – sostiene Ettore Pellegrino, direttore artistico dell’ISA – che questi momenti di cultura e solidarietà siano il reale collante per ricostruire le comunità colpite dal sisma, per questo motivo l’impegno è ancor più profuso e con grande dedizione raccontiamo in musica quanto vissuto in prima persona nel 2009”.

“Il concetto di resilienza, ovvero la capacità di reagire al meglio durante le prove più complesse riorganizzando positivamente la propria vita durante eventi drammatici, si esprime attraverso l’attività che l’Orchestra Sinfonica Abruzzese ha messo in atto subito dopo il 6 aprile del 2009. Oltre all’immediato riavvio della programmazione ha prestato la propria musica per una serie di eventi speciali utili a far comprendere come la ricostruzione immateriale debba procedere di pari passo rispetto a quella abitativa, al fine di riorganizzare comunità oltre che città. I teatri, luoghi deputati alla cultura della comunità sono i primi edifici a dover mostrare prospettiva futura”, così il Presidente dell’ISA Antonio Centi.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *