L’Aquila, concerto di Isabelle Faust

Torna a L’Aquila, dopo aver partecipato all’inaugurazione dell’Auditorium del Parco lo scorso 7 ottobre con l’Orchestra Mozart e la direzione di Claudio Abbado, la violinista Isabelle Faust. Artista di livello internazionale, si esibirà in recital presso l’Auditorium del Parco, sabato 4 maggio con inizio alle ore 21.
Se la musica di Bach è stata scelta da Abbado per l’inaugurazione della sala progettata da Renzo Piano, il programma del recital di Isabelle Faust non poteva non allinearsi a questa scelta, così interpreterà pagine importanti di Johann Sebastian Bach: la Partita n. 3 in Mi Magg. BWV1006, la Sonata n. 3 in Do Magg. BWV 1005 e la Partita n. 2 in re min. BWV 1004 che contiene la celebre Ciaccona.
Una personalità artistica molto interessante quella di Isabelle Faust che, oltre ad avere una straordinaria tecnica violinistica, unisce l’anima tedesca, quella francese dove ha studiato il repertorio di Fauré e Debussy e quella italiana delle composizioni di Nono, Berio e altri.
Per Isabelle Faust ogni nuova esperienza musicale e ogni nuova scoperta costituiscono l’interesse principale del suo essere musicista: a soli 15 anni vince il Concorso “L. Mozart” ed esegue con Yehudi Menuhin il Concerto di Dvorák ed inizia una carriera che la porta a vincere tutti i prestigiosi concorsi internazionali fra i quali il Paganini nel 1993 e nel 2012 il “Premio Abbiati” come miglior solista. Le sue incisioni discografiche sono già punti di riferimento per la storia dell’interpretazione del repertorio.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *