L’Aquila, concerto di Barbara Teti per il Festival Internazionale della Chitarra il 3 settembre

Dopo il successo della serata iniziale il 1 settembre che, nonostante il maltempo, ha visto l’auditorium riempirsi di pubblico appassionato, il secondo appuntamento proposto nell’ambito della ventunesima edizione del Festival Internazionale della Chitarra, è con la chitarrista aquilana Barbara Teti, che si esibisce in recital presso l’Auditorium del Parco, mercoledì 3 settembre alle ore 21.

Il Festival, promosso da Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”, dall’Associazione Chitarristica Aquilana e dall’Associazione Festival Internazionale della Chitarra, vuole essere anche una vetrina importante per i talenti formati nel territorio.

Barbara Teti

Infatti Barbara Teti, oggi non ancora quarantenne e in carriera, ha iniziato il suo percorso da bambina con Agostino Valente, diplomandosi prima presso il Conservatorio “A.Casella” dell’Aquila e poi al Conservatorio “Verdi” di Milano. Si è anche laureata all’Università degli studi dell’Aquila con una tesi sulla musica popolare brasiliana. Ha frequentato masterclass con i migliori chitarristi del mondo, seguendo anche i corsi all’Accademia Chigiana di Siena, a Granada, Vienna e Salisburgo, fino ad approdare, con una borsa di studio, a Madrid.

Ad una intensa attività concertistica affianca la didattica in scuole pubbliche e private in Italia e Spagna, ed è oggi direttrice della “Academia de Música Zarabanda” a Madrid, scuola specializzata nell’insegnamento della chitarra e nell’introduzione alla musica per bambini dai due anni di età.

Insieme alla poetessa Elisabetta Bagli ha ideato la rassegna musicale “Chitarra e Poesia” in collaborazione con il Consolato italiano di Madrid.

Il programma del recital Danze, Sogni e Capricci! è stato pensato proprio per il pubblico aquilano, dove il filo conduttore è la natura nei suoi vari aspetti, geografici, panoramici, climatici, stagionali e sentimentali, attraversando pagine celebri del repertorio chitarristico di autori certamente fra i più conosciuti: J. Cardoso, Villa-Lobos, Tàrrega, Domeniconi, Brower, Barrios Mangore e Albeniz.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *