L’Aquila, “Chi si ricorda del genocidio degli Armeni?” il 12 e il 13 dicembre

In occasione del centenario del genocidio armeno in tutta Italia nel corso di quest’anno si sono avute manifestazioni ed eventi. A seguito della delibera adottata dal Consiglio Comunale dell’Aquila il 26 novembre scorso riguardante il riconoscimento del Genocidio del Popolo Armeno, esprimendo la piena solidarietà per la lotta alla ricerca della verità storica e della difesa dei diritti umani, si è predisposto un programma di manifestazioni, sabato 12 e domenica 13 dicembre, promosse dalla Società Aquilana dei Concerti, d’intesa con il Comune dell’Aquila, l’Ambasciata della Repubblica Armena in Italia e dell’Unione degli Armeni d’Italia, in collaborazione con l’Associazione “L’idea di Clèves” che organizza in questi giorni L’Aquila Film Festival e l’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo.

In programma per domenica 13 era previsto il concerto “Pour toi, Arménie”, evento inserito nel cartellone della Barattelli che, purtroppo, è stato rinviato a causa di una improvvisa indisposizione della cantante Cristina Zavalloni, tale da non consentire alla cantante di affrontare l’impegnativo recital di canzoni di Charles Aznavour previsto nel concerto.

Resto confermato il calendario degli altri appuntamenti previsti per “Chi si ricorda oggi dello sterminio degli Armeni?”. Pertanto sabato 12 dicembre alle ore 10,30 presso l’Auditorium del Parco, il Presidente dell’Unione degli Armeni d’Italia Baykar Sivazliyan incontra gli studenti delle scuole superiori della città, con la proiezione del film documentario “Common ground”.

Alle ore 16,30 il Sindaco dell’Aquila Massimo Cialente riceve, presso la sede in Palazzo Fibbioni, Sargis Ghazaryan, Ambasciatore della Repubblica d’Armenia in Italia. A seguire, alle ore 17,30 all’Auditorium del Parco si entra nel vivo del dibattito con l’Ambasciatore Ghazaryan, il Presidente Sivazliyan e i giornalisti Pino Scaccia e Anna Mazzone.

Il documentario “Common ground” di Alice Musi e Federico Bizzarrini sarà poi proiettato la sera alle ore 21 nell’ambito dell’Aquila Film Festival.

A seguito del rinvio del concerto, per domenica 13 dicembre è prevista la sola proiezione del film “Il Padre” di Fatih Akin (2914) che racconta la vicenda di un uomo, un fabbro, sopravvissuto al genocidio e l’odissea che sarà costretto a vivere per ritrovare la sua famiglia.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

Armeni

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *