L’Aquila, Caritas: primo workshop “I care”

La Caritas Diocesana di L’Aquila propone un “Workshop di formazione al servizio alla persona nel mondo ecclesiale ed educazione alla mondialità per i giovani nella loro quotidianità” come seconda tappa del progetto “Il Samaritano”, il cui primo step ha visto la rappresentazione della Commedia Musicale “Come il Buon Samaritano” in tre parrocchie della nostra Diocesi e durante la Perdonanza Celestiniana di quest’anno, realizzato in collaborazione con la Pastorale Giovanile e giovani delle parrocchie.
Alla fine di ogni replica, dopo il messaggio lanciato dallo spettacolo, che racconta la parabola evangelica per affrontare il tema della solidarietà, dell’impegno, della partecipazione, i giovani sono stati invitati a iscriversi al Workshop, ma è intenzione della Caritas estendere l’invito a tutti i giovani della città, dai 14 ai 35 anni, cattolici e non, e comunque aprendolo a chiunque voglia partecipare, anche adulti, insegnanti, catechisti e formatori.
Il Workshop (laboratorio teorico-pratico), dedicato alla formazione al volontariato, è rivolto ai giovani che vogliono scoprire la propria vocazione cristiana, missionaria e di servizio. L’obiettivo è formare una mentalità critica e allo stesso tempo aperta verso i temi e i problemi della cooperazione e del volontariato, ed educare a una cittadinanza attiva e responsabile, promuovendo stili di vita attenti alla dimensione del servizio e dell’ascolto.
Il tema del Workshop sarà “I care: a noi interessa tutto” e sarà tenuto da Don Fabio Corazzina, in collaborazione con Don Bruno Tarantino, in una forma laboratoriale, teatrale e musicale, prevedendo in ogni momento la partecipazione attiva dei giovani. I laboratori, ovviamente, saranno tenuti divisi per fasce d’età.
Il Workshop inizierà alle 18:00 di sabato 13 gennaio 2013 fino a dopo cena, e proseguirà domenica 14 gennaio dalle 9:00 alle 19:00 (i pasti sono inclusi) e si terrà nella Parrocchia di S. Francesco d’Assisi a Pettino (AQ).
Il passo successivo sarà il coinvolgimento dei giovani nel progetto “Giramondo” di educazione alla mondialità nelle scuole primarie e secondarie di primo grado. Sono previsti crediti formativi per gli studenti e tirocini per gli universitari.
Il tutto avrà seguito nel prossimo anno pastorale con il progetto Caritas dedicato ai giovani.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *