L’Aquila, Bominaco e Santo Stefano di Sessanio: visite guidate gratuite in occasione della XXIV Giornata della Guida Turistica

La XXIV Giornata della Guida Turistica vedrà coinvolte le guide e gli accompagnatori della neonata Associazione Gad’A (Associazione regionale di Guide e Accompagnatori Turistici d’Abruzzo) in tutte le province abruzzesi. Scopo della giornata, istituita dalla World Federation of Tourist Guide Associations e promossa in Italia dalla Associazione Nazionale Guide Turistiche, presentare le bellezze storiche, culturali e paesaggistiche dell’Abruzzo attraverso la propria presenza sul territorio.

La visita non avrà alcun costo tranne eventuali ingressi a musei o siti da pagarsi in loco.
Ecco gli appuntamenti previsti per oggi nella provincia dell’Aquila: 

L’AQUILA TRA PASSATO E PRESENTE: VISITA DI SANTA MARIA DI COLLEMAGGIO E DEL CENTRO STORICO

a cura di Isabella FalciLoredana Eusanio

dalle 10.00 alle 13.00

Luogo d’incontro:Basilica di Santa Maria di Collemaggio

La visita inizierà dalla Basilica di Santa Maria di Collemaggio, vero gioiello dell’architettura religiosa aquilana, nonché simbolo storico-religioso dell’intera città. Il luogo dell’edificazione fu scelto nel 1294 da San Pietro del Morrone, che proprio qui volle essere incoronato Papa. La visita proseguirà a piedi verso il centro storico: ci si soffermerà in Piazza Duomo, con la Cattedrale dei Santi Massimo e Giorgio e la chiesa di Santa Maria del Suffragio. Si proseguirà poi verso la Basilica intitolata a San Bernardino da Siena fino a giungere al Forte Spagnolo.

 

ALLA SCOPERTA DEI TESORI DELL’ABBAZIA DI BOMINACO

a cura di Chiara Andreucci

Domenica dalle 11.00 alle 12.30

Luogo d’incontro:davanti al cancello dell’Oratorio di San Pellegrino

L’abbazia risale al XIII secolo edè un capolavoro assoluto dell’architettura medievale europea. La chiesa abbaziale, edificata con la luminosa pietra bianca abruzzese, armonizza elementi benedettini con materiali di riuso romani. I preziosissimi affreschi dell’oratorio, risalenti alla seconda metà del ‘200, sono una testimonianza immediata e tangibile del momento di passaggio tra lo stile ieratico medievale e una maniera di dipingere più moderna, che anticipò l’arte rinascimentale.

 

UNA PASSEGGIATA TRA CIELO E TERRA: VISITA AL BORGO DI SANTO STEFANO DI SESSANIO

a cura di Roberta Ianni

dalle ore 15.00 alle 17.00

Luogo d’incontro: presso il punto informativo di Santo Stefano di Sessanio

Il paese è uno dei più caratteristici dell’Abruzzo interno: conserva ancora integralmente l’aspetto del borgo fortificato medievale.Possedimento del Granducato di Toscana dal ‘500 al ‘700, fu avamposto commerciale dei mercanti di lana fiorentini. La lana decretò infatti la ricchezza di questa cittadina, ancora oggi testimoniata dalla raffinata eleganza dei decori delle sue abitazioni. Il paese, sottoposto a un eccellente restauro conservativo, è diventato uno dei simboli della rinascita culturale dell’Abruzzo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *