L’Aquila, Barattelli: Pinocchio e i diritti di un bambino

Spettacoli conclusivi del  IV Progetto Scuole “Musica per Crescere” (a.s. 2012/2013) dedicati quest’anno a “Pinocchio e i Diritti di un Bambino”, martedì 28 e mercoledì 29 maggio alle ore 11,00 nell’Auditorium “Gen. S. Florio” della Scuola Sottufficiali della Guardia di Finanza. Il progetto dell’Ente Musicale Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” persegue l’obiettivo di una lettura attenta della Convenzione Internazionale dei Ditti dell’Infanzia e per questo  ha coinvolto attivamente oltre 1800 studenti delle Scuole Primarie e Secondarie di I grado che intervengono ed interagiscono con le altre componenti coinvolte, divenendo elemento strutturale ed essenziale, dal punto di vista musicale dello spettacolo.

Il Progetto ha avuto il Patrocinio dell’UNICEF e si è avvalso del prezioso sostegno della Regione Abruzzo, della Provincia dell’Aquila, del Comune dell’Aquila, della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila, della Carispaq e della Ditta Angelo Fabbrini Pianoforti, ha avuto inoltre la collaborazione dell’Associazione MPC “La Burlesque” e della Multisala Movieplex.

Esecutori dello spettacolo “Pinocchio e i Diritti di un Bambino” saranno la Compagnia Teatrale “Lanciavicchio”, l’Istituzione Coro di Voci Bianche della Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”, il Gruppo Strumentale “Young Music@re Ensemble”; drammaturgia e stesura del testo di Stefania Evandro; realizzazione video di Paolo Santamaria, scenografia di Ivan Medici, con la Regia di Antonio Silvagni e le Musiche originali di Stefano Baiocco.

Un ringraziamento particolare è rivolto al comandante della Scuola Sottufficiali della Guardia di Finanza Gen. B. Michele Carbone ed ai dirigenti e i docenti delle scuole coinvolte: Circolo Didattico Amiternum, Circolo Didattico A. De Gasperi, Circolo Didattico G. Rodari, Scuola Secondaria di I Grado T. Patini e al corpo docente.

Tutto è iniziato con lo studio del testo della celebre favola di Pinocchio di Collodi. Da qui, attraverso specifici laboratori didattici, si è costruito un testo corredato da pagine musicali. I ragazzi sono chiamati ad essere autori, attori e spettatori. A corredo del percorso teatrale e musicale è intervenuta la sezione provinciale dell’Unicef che ha coinvolto gli studenti in incontri sulla tematica dei diritti e della tutela dei bambini e dell’infanzia. Testi, letterine, musiche, canti… tutto l’insieme darà vita ai due spettacoli finali con il coinvolgimento di tutte le scuole aderenti al progetto

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *