L’Aquila, allievi del teatro in scena con “Radio Billi Libera”

Lunedì 22 aprile alle ore 18.00 sul palco del Ridotto del Teatro Comunale andrà in scena lo spettacolo “Radio Billi Libera”, interpretato dagli allievi del corso di recitazione 2012/2013 della Scuola di teatro de L’Uovo.

“Radio Billi libera”, scritto e diretto da Maria Cristina Giambruno, è stato rappresentato la prima volta il 22 novembre 1997 nel Teatro Comunale di Sulmona nell’ambito della manifestazione celebrativa per il 50° della Costituzione Italiana organizzata dalla Municipalità del Capoluogo peligno con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Scrive l’autrice: “E’ uno spettacolo che nasce dall’esigenza di riaffermare attraverso l’evento teatrale la imprescindibilità della conoscenza della storia. Per capire da dove veniamo e dove stiamo andando, per imparare a rispettarci – e, possibilmente, amarci – scambievolmente. Perché la società appartiene a tutti e tutti le appartengono”.

Partendo dall’ipotesi di uno studio radiofonico e medium gli attori in scena, lo spettacolo tenta di dare risposta ai quesiti posti dagli ascoltatori, fra i quali c’è uno studente alle prese con una ricerca sulla Costituzione della Repubblica Italiana: è così che entra in gioco la storia. A questo punto i protagonisti, proveranno ad aiutare il ragazzo utilizzando libri, documenti, lettere, immagini, musiche.

La versione che verrà proposta lunedì vedrà in scena gli allievi Sofia Climastone, Martina Emili, Filippo Grimaldi, Roberto Ianni, Claudia Muzi, Elisa Piccirilli, Luciano Semeraro e Federica Valeri, con la partecipazione dell’attrice Alessia Siani e della band aquilana After The Break che accompagnerà dal vivo l’azione scenica. Regia e drammaturgia sono di Maria Cristina Giambruno, coadiuvata dall’assistente Alessandro Sevi che ha curato anche l’allestimento tecnico.

L’ingresso è gratuito, per ulteriori informazioni si può chiamare il numero 0862.1960851.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *