L’Aquila, 33rd Heat Transfer Conference dal 22 al 24 giugno

Dal 22 al 24 giugno, torna all’ Aquila dopo 21 anni di assenza, il 33rd Heat Transfer Conference che si presenta non più solo come l appuntamento italiano della comunità della trasmissione del calore e dell’ energia ma anche con una decisa identità internazionale. L’appuntamento sarà ospitato presso il Polo universitario aquilano di Roio. Sono previsti almeno 150 delegati con una buona componente di provenienza estera. Nell’ ambito del convegno – fa sapere l’Ateneo in una nota – saranno trattati argomenti riguardanti il risparmio energetico negli edifici di nuova e antica costruzione, di grande interesse ed attualità per la città dell’Aquila, il cui centro storico è costituito in massima parte da edifici storici per il cui adeguamento energetico non è possibile applicare direttamente le normative vigenti valide solo per edifici di nuova costruzione. Il Convegno costituirà inoltre l’occasione per celebrare il 50esimo anniversario dell’istituzione dei corsi di laurea di Ingegneria il cui biennio fu riconosciuto nell’autunno del 1964 ed il triennio istituito alla fine del 1965. Iniziò così la storia della Facoltà di Ingegneria che, nel corso dei suoi 50 anni, ha rivestito un ruolo importante nel territorio e ha costituito un punto di riferimento insostituibile nel sistema universitario dell’Italia centrale. Questa celebrazione – prosegue la nota dell’Università – non vuole essere soltanto una commemorazione delle glorie del passato, ma soprattutto la dimostrazione della volontà attuale di essere sempre protagonisti nella formazione di giovani ingegneri che possano dare un impulso propulsivo anche alla rinascita del nostro territorio.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *