L’Aquia, Munda: “Un dettaglio al mese”

“Un dettaglio al mese”: Madonna con Bambino tra Santa Rufina e Sant’Antonio abate Il volto scavato del Santo è rivolto verso l’osservatore.

La veste della Santa ha ancora eleganti tracce di damascatura. E’ il trittico di Santa Rufina del Maestro austriaco Pietro Alamanno, post 1497, che ha rivelato, nel corso di accurate indagini, prima dell’esposizione al MUNDA, “un particolare del tutto inconsueto: sulle calzature rosse di Santa Rufina e sull’indice della mano destra di Sant’Antonio abate sono tracciate formule matematiche ed un segno, di difficile codifica, dal significato oscuro” oggetto di ricerca curiosa ed appassionata da parte dei nostri storici dell’arte.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *