Lanciano, terremoto: torna il premio “Ilaria Rambaldi”

“La cultura della prevenzione è un’esigenza, soprattutto in Italia dove le tragedie legate ai cataclismi naturali si succedono una dietro l’altra. La sicurezza innanzitutto, quindi”. Così l’avvocato Maria Grazia Piccinini, durante la presentazione a Lanciano (Ch) della terza edizione dei Premi intitolati ad “Ilaria Rambaldi” – studentessa di Ingegneria morta a L’aquila sotto le macerie del terremoto del 6 aprile 2009 – ma anche a tutti gli altri 54 studenti uccisi dal sisma. I Premi vertono tutti sul tema della prevenzione, antisismica e ambientale, e pongono particolare attenzione al territorio e alla sua tutela.

E’ il concorso di cortometraggio “Un minuto prima” la novità assoluta dei Premi, organizzati dall’associazione “Ilaria Rambaldi Onlus”, creata e presieduta proprio da Maria Grazia Piccinini, mamma di Ilaria. “Le immagini – ha spiegato Piccinini – sono importantissime e comunicano immediatamente il messaggio in esse contenute, oltre ad essere fruibili da tutti: da qui la nostra scelta”. “Sono due le sezioni del concorso, cortissimi (un minuto di durata) e corti (massimo 5 minuti) – ha evidenziato Massimiliano Brutti, regista, componente della commissione giudicatrice –. Le opere devono essere inedite e quelle di carattere nazionale saranno distinte da quelle che arriveranno dall’estero. I corti potranno essere stati realizzati anche con cellulari e tablet”. Direttore artistico del concorso dei corti è Rita Rocca, Rai.

Poi c’è il Premio giornalistico, diviso in giornalismo scritto e radiotelevisivo e indetto insieme all’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo. La prima sezione è riservata ad articoli o inchieste pubblicati su quotidiani, periodici, agenzie di stampa o su internet, ma anche ai libri. La seconda verte su servizi o inchieste audio o video trasmessi da radio, tv o pubblicati sul web. La novità è rappresentata da un Premio speciale, “La farfalla dipinta”, che verrà assegnato dalla giuria ad un giornalista, ad una testata o ad un programma che, a livello locale o nazionale, si sarà contraddistinto nella difesa dell’ambiente e del territorio, per prevenire o denunciare disastri e/o sciagure.

Il Premio “Migliore tesi” è destinato a tesi di laurea in Ingegneria Edile-Architettura, magistrale Civile e Ambiente e Territorio discusse nel biennio 2013-2014.

“Il Premio ‘Urbanistica in rosa’ – ha sottolineato Luana Di Lodovico, ingegnere, amica di Ilaria- è riservato a giovani laureate nei settori edile-architettura, architettura, ingegneria civile e pianificazione. Anche in questo caso i lavori debbono vertere sulla prevenzione e mitigazione del rischio ed è importante che il messaggio parta dai giovani per giungere, si spera, anche alle istituzioni. Questo concorso è organizzato insieme all’Inu, Istituto Nazionale di Urbanistica”. Alla presentazione dei Premi era presente anche il sindaco di Lanciano Mario Pupillo: “Se certe sconcezze venissero evitate, anche dalle istituzioni – ha detto – ne guadagneremmo tutti in sicurezza e molte sciagure potrebbero essere evitate. A Lanciano adesso stiamo lavorando sulla messa in sicurezza delle scuole”.

Per bandi completi, iscrizioni e info: ww.ilariarambaldionlus.it, info@ilariarambaldionlus.it

Premio “Ilaria Rambaldi” – Cortometraggio Iˆ Edizione

Titolo del Premio “Un minuto prima”

 

L’Associazione “Ilaria Rambaldi ONLUS”, con lo scopo di promuovere, avvicinare e diffondere attraverso l’arte del Cinema in tutta la sua potenza comunicativa, il proprio messaggio di prevenzione antisismica e di prevenzione ed attenzione all’ambiente ed al territorio, quante più persone possibili attraverso la realizzazione di cortometraggi e incontri con Autori, Attori e Critici, intende promuovere un concorso per Cortometraggi diviso in tre sezioni:

• SezioneA ) destinata a cortometraggi di lunghezza massima , esclusi i titoli di coda, di 60 secondi a carattere NAZIONALE (dedicata a cortometraggi di autori/registi italiani prodotti in Italia);

• Sezione B) destinata a cortometraggi della durata massima complessiva di 5 minuti , esclusi i titoli di coda, a carattere NAZIONALE (dedicata a cortometraggi di autori/registi italiani prodotti in Italia);

• Sezione C) destinata a cortometraggi della durata massima di 5 minuti esclusi i titoli di coda, INTERNZIONALE (dedicata a cortometraggi provenienti da tutte le nazioni del Mondo eccetto l’Italia, con l’obbligo dei sottotitoli in inglese);

Ogni regista, produttore o responsabile può concorrere con un massimo di due opere per ogni Sezione del Concorso e che è tenuto a specificare in fase d’iscrizione.

Premio “Ilaria Rambaldi” di giornalismo IIIˆ Edizione

Il Premio è diviso in tre sezioni: Sezione A: articoli o inchieste scritte pubblicati su quotidiani, periodici, agenzie di stampa o su internet (su siti o web tv regolarmente registrati come testate giornalistiche), libri; Sezione B: servizi o inchieste audio o video trasmessi da radio, tv o pubblicati su internet (su siti o web tv regolarmente registrati come testate giornalistiche); Sezione C: si tratta di un Premio speciale che verrà assegnato dalla giuria ad un giornalista, ad una testata o ad un programma che, a livello locale o nazionale, si sarà contraddistinto nella difesa dell’ambiente e del territorio, per prevenire o denunciare disastri e/o sciagure. Gli articoli, i servizi, le inchieste e i libri dovranno riguardare aspetti relativi alla tutela ambientale, alla prevenzione e alla sicurezza in tutti i luoghi frequentati dall’uomo per evitare il ripetersi di tragedie e drammi, anche con conseguente perdita di vite.articoli, i servizi o le inchieste dovranno risultare pubblicati, radiotrasmessi o teletrasmessi, messi on-line nel periodo compreso tra il primo gennaio del 2014 ed il 31 dicembre 2014. I libri dovranno essere stati pubblicati negli ultimi tre anni.

Premio “Ilaria Rambaldi” – Migliore Tesi IIIˆ Edizione

Il Premio è destinato a tesi di laurea in Ingegneria Edile-Architettura , magistrale Civile e Ambiente e Territorio discusse nel biennio 2013-2014, che riguardino:

1- la Progettazione dell’Architettura, l’Esecuzione e il Controllo della Qualità dell’intero processo edilizio. Il premio verrà destinato alla tesi a cui venga riconosciuta l’originalità rispetto al tema della sicurezza degli edifici, siano essi storici che di nuova costruzione, e anche dell’edilizia per l’emergenza; 2- studi sulla sorveglianza di fenomeni deformativi del suolo che siano innovativi dal punto di vista metodologico e tecnologico considerando l’integrazione di metodologie di monitoraggio geodetiche, geotecniche e strutturali; in questa seconda sezione il premio verrà selezionato per il lavoro che metterà in luce l’originalità delle metodologie scelte e la sinergia fra le varie tecniche di monitoraggio; 3- studi su nuove tecniche di acquisizione, gestione, e rappresentazione dei beni culturali e del territorio in vista della loro conservazione e svilup- po; anche in questa terza sezione verrà selezionato il lavoro che esprima l’originalità delle metodologie scelte , la loro integrazione e l’analisi dei risultati ottenuti.

Premio “Ilaria Rambaldi” – ‘Urbanistica in rosa’ IIIˆ Edizione

L’Associazione Ilaria Rambaldi Onlus a partire dall’a.a. 2013/2014 ha istituito un Premio Nazionale per ricordare Ilaria Rambaldi, giovane studentessa di ingegneria laureata honoris causa in Urbanistica, che ha perso la vita nel crollo del palazzo di Via Campo di Fossa a L’Aquila. Il premio rientra nelle finalità dell’associazione che intende valorizzare attraverso questa iniziativa il merito delle giovani laureate in edile-architettura, architettura, ingegneria civile e pianificazione nonché attivare nuove sinergie con le istituzioni pubbliche e private cui fanno capo i soggetti ospitanti e del territorio nelle tematiche della sicurezza e prevenzione . Al fine di garantire un adeguato e qualificato svolgimento di tutte le attività previste, l’Associazione Ilaria Rambaldi si avvale del supporto scientifico dell’ISTITUTO NAZIONALE di URBANISTICA (INU).

La Commissione dei giurati dovrà scegliere la tesi che presenta le metodologie e le tecniche più innovative nel campo della pianificazione urbanistica.Verrà assegnato alla prima classificata un premio di 1000 Euro. La Commissione giudicatrice sceglierà altre eventuali tesi che saranno ritenute meritevoli di segnalazione.

Il Premio è destinato a tesi di laurea magistrali in Ingegneria Edile – Architettura, Architettura, Pianificazione e Ingegneria Civile, avente ad oggetto: studi di pianificazione urbanistica e territoriali concernenti i temi della prevenzione e mitigazione dei rischi, nonché il recupero, la ricostruzione e la riqualificazione urbanistica e socio-economica di centri storici, città, aree metropolitane e reti di città colpite da eventi calamitosi naturali. Le tesi devono essere state discusse nel biennio 2013- 2014.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *