Lanciano, manifestazione “Agroalimenta” il 23 e 24 novembre

Non è soltanto l’ideale vetrina di prodotti tipici: “Agroalimenta” da tempo ha conquistato un ruolo importante nel panorama nazionale delle manifestazioni di settore e quest’anno si arricchisce di una serie di laboratori che mettono al centro le peculiarità abruzzesi e non solo. Dal cioccolato alla degustazione di vini, dalla pizza ai prodotti della terra. L’edizione 2013 registra anche l’importante e costruttiva collaborazione con Slow Food Abruzzo e Molise che nei due giorni di Fiera organizza quattro laboratori, sono dei veri e propri seminari che permetteranno di imparare e sperimentare con l’aiuto di esperti qualificati. Sono incontri a pagamento e la prenotazione è obbligatoria da parte di chi sceglierà di saperne di più sulla “Tradizione norcina dell’Appennino” o sugli “Oli extravergine della nuova produzione” oppure su “Le patate di montagna di Pizzoferrato, Turchesa e del Fucino”. Non mancano i gustosi laboratori di dolci e cioccolato affidati alla pasticceria Le Bon Bon. Ritornano anche in questa 15esima edizione gli allievi e gli insegnanti dell’Istituto Alberghiero di Villa Santa Maria che si sono sempre distinti per la bontà e la qualità dei piatti preparati durante la rassegna. Pietanze che hanno deliziato il gusto e il palato di migliaia di visitatori. E stavolta ci riserveranno altre succulenti sorprese. Saranno presenti ad “Agroalimenta” l’Associazione Apicoltori d’Abruzzo che organizza un laboratorio aperto al pubblico sulle proprietà e sulle differenze dei mieli e l’Istituto Alberghiero di Roccaraso. Tra le novità va sottolineata una speciale sezione dedicata all’arte delle figure animate con i palloncini, si potrà ammirare quanto di artistico e di suggestivo si può fare con semplici palloni.

“Già dalla scorsa edizione c’erano stati timidi segnali di crescita e quest’anno ci auguriamo di continuare su questa linea di ripresa anche se la crisi continua a farsi sentire con le inevitabili conseguenze – spiega il presidente del Consorzio Fiera Franco Ferrante – perciò abbiamo cercato di dare un impulso nuovo ad “Agroalimenta” con la partecipazione di Slow Food e del polo di innovazione agroalimentare abruzzese. Aziende che guardano all’agroalimentare,all’agricoltura e all’agroindustriale con un ‘attenzione all’ecosostenibilità, alla qualità e alla tutela delle tipicità e alla ricerca. C’è anche uno spazio riservato alla pasta per celiaci. Abbiamo, quindi, scelto di qualificare ancora di più questa rassegna che va oltre la parte espositiva, pure importante. Restiamo convinti che essere presenti alla Fiera di Lanciano significa, nonostante i tempi difficili, avere l’opportunità di promuovere e valorizzare la propria produzione e farla conoscere ad un pubblico vasto”.

Passeggiando tra gli stand si potranno assaggiare dai salami alle ventricine, dai pecorini ai formaggi freschi, dai dolci alle confetture. In primo piano ancora una volta ci saranno il vino e l’olio, due eccellenze della terra abruzzese.

Saranno inoltre presenti numerose associazioni di categoria ( Confagricoltura, Cia, Confartigianato, Coldiretti, Confrantoiani) e il Gal Maiella Verde. Anche in questa edizione ritorna il “mercato contadino” curato dall’associazione Sant’Egidio.

Un fine settimana, dunque, all’insegna del “buono” e della “qualità”, due giornate da trascorrere tra i profumi e i sapori della nostra terra d’Abruzzo, ma anche di altre regioni italiane. Un viaggio attraverso tradizioni gastronomiche e culinarie lasciandosi tentare dalle tante e appetitose proposte. Ci sarà solo l’imbarazzo della scelta.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *