Lanciano, in scena al Fernaroli “NUNSENSE – Il musical delle suore!” il 19 e il 20 settembre

di Dan Goggin – traduzione e adattamento Fabrizio Angelini e Gianfranco Vergoni

Compagnia dell’Alba

Biglietti in vendita presso il circuitoCiaoticket.com oppure presso il botteghino del teatro il 18, 19 e 20 settembre (16.30/19.30)

 

Impegnate a giocare a Bingo presso le Focolarine, la Madre Superiora ed un piccolo gruppo di consorelle sopravvivono alla fatale zuppa al finocchio che la povera Suor Giulia ha servito per cena alle altre 52 sorelle del Certosino Zelo: tornate in convento le suore trovano tutte le altre con la faccia nella minestra! Non avendo la possibilità economica di seppellirle tutte, sono costrette a conservare le ultime quattro sfortunate… nel congelatore! Ma le “amiche di Maria” non si danno per vinte e decidono di mettere in scena uno show per raccogliere fondi e poter donar loro una giusta sepoltura.

Dunque proprio questo sarà lo spettacolo al quale il pubblico assiste, sul palco dove è montata una scenografia di “Grease” che gli allievi della loro scuola (il “Santa Maria dei Poretti) mettono in scena per l’inizio dell’anno.

Suor Regina, la Madre Superiora, ha organizzato dei provini e ha scelto alcune delle consorelle, chiedendo loro di preparare qualcosa che metta in risalto il proprio talento.

Dopo una canzone introduttiva nella quale si racconta la storia dell’Ordine, Suor Amnesia, così chiamata perché ha perso la memoria in seguito alla caduta di un crocifisso sulla sua testa, presenta un quiz al pubblico con delle domande circa la canzone appena ascoltata, con tanto di distribuzione di premi (santini e medagliette…).

Suor Leonella, la novizia del gruppo che sogna di diventare una famosa suora-ballerina presenta un numero sulle punte, ma viene redarguita da Suor Uberta, insegnante delle novizie, che le dà una serie di consigli relativi all’umiltà.

Suor Robertanna irrompe in scena con un’improbabile parrucca reclamando un  numero tutto per lei, ma la Superiora le ricorda che il suo ruolo è quello della sostituta, che deve essere pronta a prendere il posto chiunque in caso di emergenza.

E’ di nuovo il momento di Suor Amnesia, che dovrebbe raccontare al pubblico cosa significhi essere una suora, ma una sua irriverente sorpresa mette di malumore Suor Regina. La quale, rimasta sola, racconta al pubblico di quando un tempo faceva addirittura l’equilibrista sul filo…

Il profumo di un mazzo di fiori ricevuto in regalo sembra riportare la memoria a suor Amnesia, ma questo non accade.

Suor Robertanna consegna alla Superiora un flacone trovato nei camerini, e questo causa un nuovo imprevisto, che porta rapidamente le sorelle a concludere il Primo Tempo con uno scatenato numero.

All’inizio del Secondo Tempo le suore intrattengono il pubblico con una serie di barzellette, e Suor Robertanna dopo aver presentato una serie di imitazioni ricorda il periodo della sua adolescenza e come mai abbia deciso di farsi suora.

La Superiora è preoccupata per un fax arrivato dal Convento: l’Ispettorato dell’Ufficio d’Igiene ordina di liberare il congelatore entro le ore 10.00 del giorno successivo, pena l’invio di un avviso di garanzia a tutte le consorelle! Subito dopo lei e Suor Uberta si lanciano in un numero in cui raccontano come l’unione faccia la forza.

Suor Leonella, trascinata da Suor Robertanna, si presenta nuovamente sulle punte con una parodia de “La morte del cigno”, che diviene “La morte della suora”, con tanto di zuppa avvelenata, ma questo provoca il disappunto della Superiora. Che subito dopo insieme a Suor Uberta e Suor Amnesia presenta al pubblico un libro di improbabili ricette scritto da Suor Giulia.

Suor Robertanna riesce poi finalmente a mettere in scena il suo numero, e subito dopo le consorelle con un brano alla “Neri per caso” presentano un video realizzato da loro. Un nuovo scherzo provoca le ire della Superiora, che trascina tutte fuori scena.

Suor Amnesia rimasta sola racconta la sua storia, dicendo che se non fosse diventata una suora forse avrebbe voluto essere una cantante. Questo trascina le sorelle molto rapidamente verso il finale, che qui naturalmente non sveleremo. Diremo solo che a conclusione della serata, le sorelle congederanno i presenti con un trascinante coro gospel  e daranno loro la benedizione a tutti: la pace sia con voi!

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *