Lanciano, Diritti e Rovesci: workshop conclusivo il 3 ottobre

Si conclude domani, con il workshop finale, il progetto “Diritti e Rovesci”, promosso dall’Assessorato alle Politiche sociali del Comune di Lanciano, un percorso durato un anno che ha coinvolto le scuole di ogni ordine e grado della città, dall’infanzia alle superiori, e gli adulti educanti allo scopo di diffondere la cultura della legalità. Il progetto del Comune di Lanciano è uno dei cinque approvati e finanziati con fondi Par-Fas Abruzzo (linea d’azione V.3.1.b “Sostegno ai progetti per la sicurezza e la legalità”).

A conclusione del percorso domani 3 ottobre, a partire dalle 9,30 nel polo museale di Santo Spirito, si svolgerà il convegno “Fai strike con la legalità: esperienze a confronto”. Le associazioni che hanno partecipato al progetto ripercorreranno le varie iniziative svolte e saranno ospiti il procuratore capo di Lanciano, Francesco Menditto, e il sostituto procuratore generale della Corte d’appello di Palermo, Mirella Agliastro, che è anche collaboratrice della Commissione nazionale antimafia. Saranno presenti alcune classi in rappresentanza degli istituti superiori cittadini.

Quest’anno il convegno apre le celebrazioni per il 71° anniversario della Rivolta lancianese del 5 e 6 ottobre 1943. «Vogliamo mostrare in concreto quello che l’amministrazione comunale fa per diffondere la cultura della legalità», spiega l’assessore Dora Bendotti, «per questo abbiamo voluto inserire il workshop nel periodo più importante in cui la città celebra i valori della libertà e della legalità».

Il convegno sarà trasmesso anche in streaming, a partire dalle 10, sul sito del Comune di Lanciano.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *