Lanciano, al via corso di coding

E’ partito ieri, mercoledì 18 novembre presso l’istituto Fermi di Lanciano, il Corso di CODING per docenti organizzato da RATI, Rete di Abruzzesi per il Talento e l’Innovazione.

L’iniziativa rientra in un più ampio quadro di attività che Rati ha promosso negli ultimi mesi insieme al Comune di Lanciano e a tutte le scuole, e che ha coinvolto migliaia di studenti nella EUROPE CODE WEEK, culminata a Lanciano in un grande evento di scena all’Officina Storica Sangritana il 16 ottobre scorso.

In quell’occasione il presidente di Rati, Giovanni Di Fonzo, aveva specificato che si trattava soltanto di un punto di partenza. L’avvio del corso, ieri, è appunto un ulteriore tassello per far diventare Lanciano, ma in generale tutto l’Abruzzo, una Regione dalle Scuole smart. Ormai la conoscenza delle basi della programmazione è stata a pieno titolo riconosciuta proprio come una nuova forma di alfabetizzazione indispensabile per poter praticare con consapevolezza e padronanza il linguaggio digitale, fondamentale per l’esercizio di qualunque attività professionale.

Obiettivo generale di Rati è, appunto, promuovere e diffondere il pensiero computazionale e le sue implicazioni presso una popolazione studentesca vasta e crescente attraverso l’attivazione di Corsi di base e di livello superiore, fino a misurarsi nella produzione di APP.

Ieri è partito il primo corso di base tenuto dall’ingegnere informatico Ugo TIRITICCO che ha coinvolto 40 docenti delle scuole Primarie, Secondarie di primo e secondo grado di Lanciano, Castelfrentano e Fossacesia. I docenti formati svolgeranno Corsi adeguati in tutte le Scuole coinvolte e dovranno ‘trasferire’ agli alunni il metodo del pensiero computazionale appreso nel corso delle lezioni.

Al Corso di base seguirà un corso avanzato di introduzione alla programmazione APP INVENTOR (INAPPI), organizzato per i Docenti di quelle Scuole superiori di primo e secondo grado nelle quali si svilupperanno veri e propri Progetti di Istituto con il coinvolgimento attivo di uno o più gruppi di alunni.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *