La Camera di commercio dell’Aquila festeggia 150 anni di attività.

Comunicato Stampa

La Camera di commercio dell’Aquila festeggia 150 anni di attività

La Camera di commercio dell’Aquila compie 150 anni. I festeggiamenti si apriranno oggi, alle 17.00, al Ridotto del Teatro comunale, con un concerto dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese, che eseguirà musiche di Vivaldi. Domani, alle 11,30, incontro nella sede storica della Camera di commercio, in Corso Vittorio Emanuele, 86, dove si terrà anche un brindisi augurale alla presenza del presidente della Camera, Lorenzo Santilli, del segretario generale, Fausta Emilia Clementi, dei dipendenti dell’ente camerale e dei 31 presidenti delle Camere di commercio italiane che, quest’anno, compiono 150 anni di attività. Nel pomeriggio sarà presentata la ristampa anastatica della relazione sulle “Condizioni economiche della provincia dell’Aquila negli anni 1875-1876”, che l’avvocato Francesco Tortis, primo segretario generale della Camera di commercio dell’Aquila fece al Governo.
Domenica 14 ottobre, nell’ambito della tre giorni di festeggiamenti, verrà, infine, assegnato il “Premio fedeltà al lavoro” alle imprese della provincia aquilana che si sono particolarmente distinte per l’operato e i progetti innovativi. La cerimonia si svolgerà in mattinata, nella sala Tre Marie dell’Archivio di Stato, a Bazzano.
La Camera di commercio dell’Aquila fu istituita con regio decreto n°814 il 31 agosto 1862. Le celebrazioni per i 150 di attività hanno l’obiettivo di far conoscere la storia e il contributo dato al successo di un sistema economico ancora oggi riconosciuto e apprezzato, riaffermando il ruolo rilevante e strategico degli enti camerali nello sviluppo del territorio.
“Nel suo percorso evolutivo”, ha dichiarato Lorenzo Santilli, presidente della Camera di commercio dell’Aquila, “la camera è stata sempre al fianco delle imprese, promuovendo strategie, programmi e iniziative per sostenerne la crescita, lo sviluppo, l’innovazione. Nella consapevolezza che alla crescita delle imprese e del lavoro è legato il benessere di un territorio”. Per celebrare l’anniversario, la Camera di commercio ha ritenuto significativo effettuare una breve visita nel cuore della città ferita, nella sede storica dell’ente, danneggiata dal sisma del 6 aprile 2009.
“Celebriamo la lunga storia”, ha affermato Santilli, “ad un anno dall’Unità d’Italia, la provincia dell’Aquila ottenne un importante riconoscimento al valore economico del territorio e alla laboriosità dei suoi abitanti, con l’istituzione dell’ente camerale. Era il 1862. La ristampa anastatica della relazione di Tortis al Governo fotografa puntualmente la realtà socio-economica del tempo, sottolineandone i tanti punti di forza, che dovevano essere accompagnati da interventi che eliminassero l’isolamento del territorio rispetto ad altre città importanti. Oggi come allora”, sottolinea Santilli, “ la Camera di commercio svolge un ruolo di sostegno e promozione dell’intero sistema economico produttivo e di valorizzazione del territorio provinciale”. “E’ un momento importante ed emozionante”, ha sottolineato Fausta Emilia Clementi, segretario generale della Camera di commercio, “i 150 anni di attività ci forniscono uno spaccato della funzione rivestita, nel tempo, dal nostro ente e ne segnano l’evoluzione. La Camera di commercio da sempre ha rappresentanto una felice sintesi tra pubblico e privato. Sintesi che si traduce in un adeguato supporto e rappresentatività al sistema delle imprese. Nella relazione di Tortis vengono dettagliatamente descritti gli antichi mestieri: la lavorazione del ferro e del rame, l’arte della tessitura. Importanti spunti per ricostruire la nostra identità e per un modello di sviluppo locale che, in chiave innovativa, può essere riproposto e valorizzato”.

Con preghiera di cortese pubblicazione.

L’Aquila 12/10/2012 L’Ufficio Stampa

Monica Pelliccione
Ufficio Stampa Camera di commercio dell’Aquila
347/9136466

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *