I Cantieri dell’Immaginario: Da John Coltrane a Sidney Bachet, a spasso con l’improvvisazione

Da John Coltrane a Sidney Bachet, a spasso con l’improvvisazione
Istituzione Sinfonica Abruzzese
Conservatorio dell’Aquila ore 10:00

Masterclass con Stefano Di Battista e Nicky Nicolai dedicata al linguaggio jazz.
“La mia dimensione del canto passa sicuramente attraverso uno studio della tecnica dello strumento voce, avendone sentito l’esigenza, ad un certo punto della mia vita e della mia carriera. Anche attraverso lo studio classico diplomandomi in canto lirico. Avevo veramente bisogno di limiti di coordinate, sia vocalmente che personalmente. In questa esperienza a L’Aquila cercheremo insieme di superare il pensiero della tecnica per arricchirci dell’emozione della parola attraverso alcuni dei brani più importanti del repertorio internazionale e italiano per verificare poi la libertà di un improvvisazione. E’ vero che esistono gli stili ma più di tutto è vero che esiste la capacità di regalare emozioni che siano esse di serenità, di inquietudine, di riflessione e tutte quelle che mancano ho voglia di intitolare così questo incontro con chi incontrerò”.
Grazie.
Nicky Nicolai

Date e orari
10 luglio 10-13,30 niki+stefano (non in formazione trio)
11 luglio 10-16 niki+stefano (non in formazione trio)
12 luglio 11-19 niki+stefano (non in formazione trio)
I Cantieri dell’Immaginario
I Cantieri dell’Immaginario saranno un momento importante per ricondurre l’attenzione sul centro storico dell’Aquila e sul suo comprensorio, valorizzando monumenti, piazze e siti di una città che conservava la memoria artistica di un passato illustre e che oggi è ridotta a un groviglio di impalcature, pali di sostegno, cavi d’acciaio e fasce contenitive a cercare di impedirne l’ulteriore degrado. Il progetto vuole essere motore di promozione, memoria e conoscenza, creando un cantiere di ricostruzione culturale che possa stimolare quella ricostruzione materiale tanto attesa.

L’Aquila
2 luglio 15 agosto 2012
Info: www.icantieridell’immaginario.it

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *