Giulianova, parte l’idrovolante per la Croazia l’1 luglio

La Provincia “vola” in Croazia con l’idrovolante il 1 luglio, quando il Paese transfrontaliero entrerà in Europa. Il 1 luglio, giorno dell’ingresso della Croazia in Europa, dal pontile di Giulianova si alzerà un idrovolante con destinazione Pola, dall’altra parte dell’Adriatico.

Un volo test, il primo degli obiettivi chiave del progetto europeo Adri Seaplanes di cui la Provincia di Teramo è capofila.

Numerose le iniziative in programma per sottolineare questo passaggio dall’alto valore simbolico e istituzionale e che testimonia, oltre l’abbraccio fra le due sponde dell’Adriatico, la possibilità di sfruttare le potenzialità di un mezzo di trasporto a basso impatto ambientale.

 

Saranno illustrate nel corso della conferenza stampa dal presidente Valter Catarra e dall’assessore alle Politiche Comunitarie Davide Calcedonio Di Giacinto; interverranno il sindaco di Giulianova, Francesco Mastromauro e i rappresentanti istituzionali dell’Ente Porto, della Capitaneria di Porto, e di tutti gli altri organismi coinvolti.

Il progetto europeo ADRI-SEAPLANES è finalizzato alla creazione delle condizioni di base, a livello normativo e operativo, per facilitare la nascita di collegamenti tra le due sponde dell’Adriatico tramite idrovolanti e prevede, oltre alla necessaria fase di analisi e di studio delle normative esistenti, una fase pilota con voli che verranno effettuati tra i diversi porti partner, in modo da testare e valutare il modello operativo studiato nel corso del progetto.

Teramo 21 giugno 2013

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *