Giulianova, al Kursaal l’anteprima del premio Di Venanzo con la proiezione di “La grande guerra”

Nell’anno del centenario dalla grande guerra del ’15-’18 l’associazione culturale Teramo Nostra, ideatrice e organizzatrice del Premio Internazionale della Fotografia Cinematografica Gianni Di Venanzo, dedica l’anteprima della manifestazione alla ricorrenza, celebrandola con un film-manifesto, un autentico capolavoro: La grande guerra (1959) diretto da Mario Monicelli, prodotto da Dino De Laurentiis e interpretato da Alberto Sordi e Vittorio Gassman.
Il film sarà proiettato nel centro congressi Kursaal di Giulianova Lido venerdì 28 agosto alle 20:30.
L’anteprima sarà il primo atto del Premio Di Venanzo che festeggia quest’anno il ventennale della kermesse intitolata al più grande autore della fotografia cinematografica italiana, il teramano Gianni Di Venanzo (Teramo 18 dicembre 1920, Roma 3 febbraio 1966), che seppure morto giovane, a soli 46 anni, ebbe modo di esprimere le sue notevoli qualità rendendo immortali i film di Antonioni, Fellini, Rosi, Lattuada, Risi e tanti altri.
Oltre al capolavoro di Monicelli, il 28 agosto a Giulianova sarà proiettato anche il documentario Monicelli – La versione di Mario, film del 2012 diretto da cinque registi: Annarosa Mori, Mario Gianni, Wilma Labate, Felice Farina e Mario Canale.
Nonostante le difficoltà economiche già rappresentate da Teramo Nostra, del resto comuni a molte altre associazioni e società che si occupano di cultura, la 20^ edizione del Di Venanzo sarà all’altezza delle altre e se possibile cercherà di proporre ancora più appuntamenti, spaziando dalla proiezione di film ai concerti, dalle presentazioni di libri ai convegni, dalle mostre alle rassegne di cortometraggi.
Dunque saranno numerosi gli appuntamenti in programma da agosto a novembre, con il clou, rappresentato dalla premiazione e consegna degli Esposimetri d’oro, alla presenza degli autori della fotografia cinematografica e di registi e attori, in programma al cine-teatro Comunale di Teramo sabato 10 ottobre 2015.
Ricordiamo che il Di Venanzo celebra ogni anno a Teramo gli autori della Fotografia cinematografica individuando tramite la giuria presieduta dal critico e saggista cinematografico Stefano Masi i vincitori di quattro categorie: Fotografia Straniera, Fotografia Italiana, Carriera e Memoria. A loro viene assegnato l’Esposimetro d’Oro. Ma vengono assegnati anche altri due riconoscimenti: Targa speciale fiction tv “Peppe Berardini” e Targa speciale della Giuria “Marco Onorato”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *