Francavilla, giornata di studio e riflessione sulla figura di Simone Weil il 5 febbraio

Il 5 febbraio 2016 si commemora la Giornata della Memoria nell’Oratorio San Franco a Francavilla al Mare. Alle ore 10.00, presso la sala ipogea del museo Michetti, avrà luogo un incontro per i ragazzi di scuola secondaria di primo e secondo grado con la prof.ssa Giulia Paola Di Nicola, docente universitaria di sociologia e con il prof. Attilio Danese, docente universitario di sociologia, filosofia e pedagogia e, con la prof.ssa Di Nicola, direttore responsabile della testata “Prospettiva Persona” (rivista internazionale di cultura, etica e politica) e collaboratore dell’ufficio nazionale per la famiglia della CEI. L’incontro si svilupperà a partire dal tema “Simone Weil, abitare la contraddizione”. I docenti presenteranno ai ragazzi la figura della filosofa e mistica ebrea Weil, avvicinatasi in seguito al cristianesimo. Nata a Parigi il 3 febbraio 1909, muore il 24 agosto 1943 ad Ashford in Inghilterra, dove si era rifugiata. Durante l’incontro sarà dato ampio spazio al pensiero pedagogico di Simone, basato sulla convinzione che educare significa “elevare” e secondo lei, bambino o adulto che sia, «occorre innalzarlo ai suoi stessi occhi». La Weil, infatti, considera i suoi studenti anzitutto persone che vanno prese per mano e accompagnate nella realtà, sconfinante nella spiritualità. Per far ciò occorre motivare l’apprendimento, promuovere il gusto per la bellezza e la passione per l’umanità, nella consapevolezza che i doveri precedono i diritti. L’incontro è aperto a tutti coloro che volessero partecipare. Alle ore 20.30 presso la sede dell’Oratorio, avrà luogo un cineforum con la visione del film “Le Stelle inquiete” (2011) ispirato ad alcuni episodi della vita di Simone Weil; il dibattito sarà moderato dal prof. Giuseppe Ulacco, docente di materie letterarie e filosofiche.

 

Per maggiori informazioni e per visualizzare il curriculum dei relatori, invitiamo a cliccare sul seguente link: http://www.oratoriosanfranco.net/1/5_febbraio_2016_4145849.html.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *