Francavilla al Mare, mobilità ciclistica urbana: convegno il 27 giugno

Sappiamo bene come è cambiata la cultura della mobilità in Italia. La bicicletta non è più considerata un mezzo di trasporto povero ma un mezzo ecologico, veloce e assolutamente meno costoso sulle brevi distanze, specie in ambito urbano.  Inoltre sempre di più i turisti stranieri e anche gli italiani scelgono di andare in vacanza in bicicletta, specie dove esiste un sistema di servizi dedicati a questo tipo di turismo. Dopo il nord Europa, anche in Italia nascono lunghi itinerari turistici lungo i fiumi e di collegamento tra i centri urbani, che attraversano territori suggestivi e toccano centri storici poco conosciuti. Andare in bici mantiene in forma anche l’economia: le vendite delle due ruote  hanno superato quelle delle auto, mentre nascono e  si diffondono imprenditorialità nuove, legate all’uso della bici.  E l’Abruzzo, che fa?

Di questo si parlerà venerdì a Francavilla al mare, nel corso dell’incontro organizzato dalla Fiab di Pescara-Pescarabici insieme alle altre associazioni ciclo ambientaliste abruzzesi, nell’ambito del Bike Festival di Francavilla, inserito nella più ampia manifestazione dedicata al Fitness. All’incontro, dal titolo “La bici fonte di lavoro e di benessere: la mobilità ciclistica urbana e il cicloturismo in Abruzzo”, in programma a partire dalle ore 17 nella sala convegni del palazzo Sirena, parteciperanno molti nuovi amministratori abruzzesi, tra cui il presidente della regione Luciano D’Alfonso, l’assessore regionale al cicloturismo, Dino Pepe,  il sindaco di Pescara Marco Alessandrini, insieme a quello di Francavilla e ai sindaci di altri Comuni d’Abruzzo e Molise (hanno dato la loro adesioni i sindaci di Fossacesia, Giulianova, Lanciano,  Ortona, Paglieta, Pineto, Ripa Teatina, Rocca San Giovanni, Roseto degli Abruzzi, San Salvo, San Vito Chietino, Silvi, Spoltore, Termoli, Torino di Sangro, Tortoreto, Vasto).

La tavola rotonda con gli amministratori sarà anticipata dagli interventi di due delegati della Fiab nazionale, la Federazione Italiana che in Italia sta curando – con il sostegno del ministero dell’Ambiente – la grande rete ciclabile nazionale chiamata BICITALIA:  Valerio Parigi – Membro del tavolo tecnico ministeriale revisione 577/99 (norma che regola la realizzazione delle piste ciclabili) e  Marco Gemignani  che illustreranno rispettivamente: Il nuovo scenario normativo nazionale e locale sulla mobilità ciclistica urbana  e la Rete ciclabile turistica nazionale ed europea: da Eurovelo a Bicitalia. Il terzo intervento sarà di Raffaele Di Marcello – referente per l’Abruzzo di SISTUR, Società Italiana di Scienze del Turismo, sul tema: Dalle reti ciclabili alla città ciclabile.  Dopo le presentazioni di tre operatori economici che lavorano nel campo del cicloturismo e dei servizi (Claudio Di Dionisio, titolare di Bikelife e organizzatore del Bike Festival; Daniele Petrocco, della coop. Green Bike Messenger e Rosaria Nelli, imprenditrice del cicloturismo nelle aree interne) si aprirà la tavola rotonda con la partecipazione degli amministratori pubblici, delle associazioni ciclo ambientaliste, degli esperti nazionali e locali, degli imprenditori del settore.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *