Francavilla al Mare, cultura: al Mu.Mi la ventiduesima edizione del Premio D’Annunzio dal 20 al 30 novembre

Centinaia di artisti da tutto il mondo, un’esposizione di sette giorni, oltre 10 mila euro di premi in denaro e circa 140 premi di rappresentanza offerti da personalita’ politiche, enti pubblici, sponsor privati. E’ la 22esima edizione del premio internazionale di pittura e scultura Gabriele D’Annunzio, in programma dal 20 al 30 novembre al Mu.Mi. di Francavilla al Mare (Chieti). L’iniziativa, organizzata dall’associazione culturale pescarese “Il Pentagono”, e’ stata illustrata questa mattina nella sala conferenze del Museo Michetti. Presenti, tra gli altri, il presidente del Premio Monie’ Berardino Ferrara, il presidente onorario Vittorio Gervasi, la madrina Daniela Quieti, la coordinatrice generale del premio Ezilde Ferarra, Alessio Consorte, curatore della mostra fotografica omaggio a “D’Annunzio & friends”, e il giornalista Giulio Borrelli. Il 30 novembre, alle 15.30, si terra’ la cerimonia di premiazione delle opere piu’ meritevoli, che saranno valutate da una giuria formata da autorevoli critici d’arte. Nella passata edizione il Premio ha ospitato 540 opere di pittura e scultura di artisti provenienti da tutte le regioni e anche da Repubblica Dominicana, Portogallo, Svizzera, Francia, Albania, Bulgaria, Romania, Ucraina. Quest’anno si prevedono partecipazioni anche dal Brasile. “Nonostante le difficolta’ – ha detto il presidente del Premio Monie’, siamo riusciti ad organizzare anche la 22esima edizione con il contributo di numerosi sponsor pubblici e privati che contribuiscono alla promozione della arte”. “Le difficolta’ ci sono – ha aggiunto il presidente onorario – ma il premio D’Annunzio continua a dare i suoi frutti, costituendo un trampolino di lancio per molto artisti che qui iniziano la propria carriera”. “Il premio D’Annunzio – ha sottolineato Borrelli – rinverdisce una tradizione che ci impone di portare avanti la valorizzazione del nostro territorio, fatto di mare, arte e cultura”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *