Francavilla al Mare, conferenza su “L’azzardo del gioco” il 24 novembre

In collaborazione con l’IRPA (ISTITUTO ABILITATO ALLA FORMAZIONE DI PSICOTERAPEUTI) DOMENICA 24 NOVEMBRE alle ore 17.00 al MUSEO MICHETTI MU.MI – PALAZZO S. DOMENICO, 1 – FRANCAVILLA AL MARE (CH) si terrà la conferenza su “L’AZZARDO DEL GIOCO”. Ingresso libero

Presenta e introduce: DOTT. GIANCARLO AQUILONE, Medico

Intervengono: Sindaco: ANTONIO LUCIANI

Assessore alle Politiche Sociali: FRANCESCA BUTTARI

Ne parlano:

DOTT. FRANCO LOLLI, psicoanalista, Direttore IRPA di Grottammare, Responsabile Jonas Pescara

DOTT. ANTONIO CIANCARELLI, psicologo e psicoterapeuta, membro Jonas Pescara

Conferenza promossa dall’Associazione Jonas di Pescara (Centro di Clinica Psicoanalitica per i Nuovi Sintomi), in collaborazione con l’IRPA (Scuola di Specializzazione in Psicoterapia di Grottammare)

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

JONAS ONLUS PESCARA – 349-6471192 – pescara@jonasonlus.it jonasonlus.it – jonasonlus.it/

Jonas Onlus (Centro di clinica psicoanalitica per i nuovi sintomi) è un’associazione senza fini di lucro nata nel gennaio del 2003 da un’idea di Massimo Recalcati. Attualmente è presente in 17 città d’Italia e si occupa di prevenzione, sensibilizzazione e divulgazione nell’ambito della psicoanalisi applicata alla cura dei nuovi sintomi del disagio contemporaneo: anoressie-bulimie, obesità, attacchi di panico, disagio della famiglia, iperattività infantile, depressioni e nuove forme di dipendenza.Tra gli obiettivi principali dell’associazione c’è quello di rendere possibile un percorso di terapia psicoanalitica – individuale o di gruppo – a tariffe accessibili a tutti e calibrate sulle possibilità della persona. Accanto alla prevenzione e alla cura Jonas Onlus svolge anche formazione degli operatori (psicologi, psicoterapeuti, operatori nel campo della salute mentale, insegnanti) e promuove iniziative di ricerca.

Per il suo impegno in queste attività Jonas Onlus ha ottenuto il riconoscimento del precedente

Ministero per le Politiche Giovanili e dell’attuale Ministero della Gioventù con il mandato di occuparsi di prevenzione dei disturbi alimentari.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *