Fossacesia, Festival dell’Armonia Marenostrum 2015: dal 30 luglio al 2 agosto

Il Festival dell’Armonia Marenostrum 2015, Festival Internazionale di Musica e di Teatro, si svolgerà a Fossacesia e Lanciano dal 30 luglio al 2 Agosto. Giunto alla sua 7^ edizione il Festival si ambienterà nei luoghi più suggestivi e rappresentativi del nostro territorio, legati fra di loro da un’aurea di fascino: l’Abbazia di San Giovanni in Venere, il Parco dei Priori ed il Palazzo Mayer, a Fossacesia, il Polo Museale di Santo Spirito a Lanciano. Novità assoluta di quest’anno è l’inserimento del Festival all’interno di un più ampio cartellone facente parte di un progetto territoriale, il M’AB, che prevede percorsi integrati inclusivi di tutte le attività culturali dell’area, dal Museo Sassu di Atessa al Trabocco Punta Tufano di S. Vito, da Art in the dunes di Vasto al Gal Maiella Verde di Casoli. Tema dell‘edizione 2015 è la descrizione dei riti e dei miti del mondo, che rappresentano le fondamenta delle civiltà e delle culture dei popoli. Il programma, ricco di concerti, incontri e laboratori, si svilupperà in più serate: giovedì 30 Luglio alle ore 19.00 presso il Parco dei Priori, dopo la presentazione del Festival da parte della presidente dell’Associazione Itaca, Marisa Paolucci e del Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, si svolgerà l’intervento ^He Therion! L’antropofagia mitica nei riti della politica^ a cura di Giulio Lucchetta; a seguire, Venerdì 31 Luglio alle ore 17.0 presso il Polo Museale Santo Spirito di Lanciano, si svolgerà un laboratorio per bambini e ragazzi sugli usi e costumi di epoca medievale. Di seguito, a partire dalle ore 19.00, ci saranno gli incontri internazionali delle arti e delle culture; Sabato 1 Agosto alle ore 21.00 presso l’Abazzia di San Govanni in Venere la direzione artistica Daniele Ruzzier e Gaby Bultmann presenteranno in prima assoluta la Favola del Serpente verde e della bella Lilia di Johann Wolfgang von Goethe. Per concludere Domenica 2 Agosto alle ore 20.00 sempre presso l’Abbazia di San Giovanni in Venere vi sarà il concerto interreligioso di musica rituale e sacra. Ospiti internazionali, delle serate saranno i musicisti e ricercatori Farhan Sabbagh (Berlino/Homs) e Mohamed Askari (Berlino/Luxor) impegnati da decenni nel dialogo interculturale e interreligioso. Tutte le sere l’associazione ITACA a sostegno dell’iniziativa artistica proporrà il format “Il gusto della tradizione” offrendo agli intervenuti un connubio virtuoso tra le culture agroalimentari e quelle artistiche locali attraverso degustazioni, mostre e intrattinementi d‘animazione.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *