Fortezza di Civitella, mostra “Visione Territoriale” dal 5 luglio al 28 settembre

La Fortezza di Civitella, il monumento più visitato d’Abruzzo, dopo dodici mesi torna a essere un contenitore d’arte. Giacinto Di Pietrantonio ha infatti curato per l’occasione una raccolta di opere dal titolo Visione Territoriale. Opere che coinvolgono diversi artisti e che si legano idealmente all’iniziativa dello scorso anno, Visione Animale, nella quale l’attenzione era concentrata sul rapporto fra uomo e il mondo animale, reale o fantastico. Ora si passa ad esplorare il legame con il territorio, rappresentato nello specifico mediante una delle tradizioni più antiche d’Abruzzo: la ceramica di Castelli.Per concretizzare l’iniziativa, che inaugura sabato 5 luglio 2014  alle 19 (fino al 28 settembre) a Civitella, si è quindi partiti dal coinvolgimento dell’Istituto di Castelli F. A. Grue e degli artisti locali Gabriele Di Matteo, Anna Galtarossa, Daniel Gonzàlez, Mark Kostabi, Ugo La Pietra, Alfredo Pirri, Luca Rossi, Matteo Rubbi, Giuseppe Stampone, Vedovamazzei. A loro è toccato il compito di progettare e concepire delle opere in ceramica con l’intento di rafforzare il concetto di tradizione territoriale intesa come presenza viva nel territorio e capace di costituire un tramite con l’esterno. La mostra (orari: luglio e agosto 10/20 – settembre 10/19) si inserisce nel circuito espositivo Arte in Centro – Cultura contemporanea nei borghi e nelle città.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *