Pescara, Festa Europea della Musica dal 20 al 22 giugno

Music Day (Fete de la musique) viene celebrato per la prima volta Il 21 giugno del 1982, il giorno del solstizio d’estate, da un’iniziativa di Jack Lang allora Ministro della Cultura francese. La straordinaria kermesse musicale diviene presto un concetto “esportabile” e un’ istituzione, e nel 1985 varca i confini della Francia per diffondersi in tutta Europa con lo stesso obiettivo di portare la musica ovunque

Per il 2013, l’Agenzia per la Promozione Culturale di Pescara ha organizzato nel piazzale antistante la biblioteca “F. Di Giampaolo” dal 20 al 22 giugno, tre giornate di Festa della Musica, collegate alla giornata europea del 21 giugno, per promuovere, assieme a concerti serali, una riflessione per musicisti, operatori, dirigenti pubblici, aziende ed agenzie di formazione sui problemi inerenti la produzione, la distribuzione e la fruizione di musica nell’attuale contesto socio economico.

Il primo incontro sarà dedicato alle politiche pubbliche per la musica partendo dall’esame dell’intervento più innovativo realizzato nel Meridione d’Italia, il progetto “Puglia Sounds”, con il quale la Regione Puglia è riuscita a mettere in rete artisti, festival ed operatori ed a valorizzarne la presenza nei mercati internazionali, per analizzare poi i punti di forza e le criticità della realtà abruzzese.

I relatori saranno: Claudia Sergio, Dirigente del progetto “Puglia Sounds”, Paolo Antonetti, Dirigente del Servizio Beni ed Attività Culturali della Regione Abruzzo e Angelo Valori, Coordinatore della scuola di Popular Music del Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara.

Il secondo giorno, nell’incontro dal titolo “Vivere di musica?” sarà affrontato il tema della “filiera” della produzione musicale a partire dalle “Best Practices” presenti nel nostro territorio soprattutto affrontando il nesso ricerca/innovazione sia nei processi produttivi, sia nei prodotti. Ne parleremo con Belfino De Leonardis, fonico, Marco De Virgiliis (Mark Bass), imprenditore, Fabio Ciminiera, critico musicale.

Gli incontri saranno coordinati dal giornalista de “Il Centro” Luigi Di Fonzo, autore, tra l’altro, di un prezioso volume sulla storia del rock in Abruzzo.

Il taglio degli incontri sarà soprattutto tecnico e saranno chiamati a dare un contributo esperti a livello accademico, musicisti ed operatori impegnati nelle tematiche affrontate nelle tre giornate.

Gli artisti protagonisti degli spettacoli serali, tre per ogni sera per la durata di 30/40 minuti ogni set, sono:

Giovedì 20 Giugno:

ore 21.00 Nduccio

ore 21,40 Vocal Ensemble del conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara

ore 22,20 Bluegrass Gym

Venerdì 21 Giugno:

ore 21.00 Paolo Giordano

ore 21,40 I Nottefonda

ore 22.20 I Gift

Sabato 22 Giugno:

ore 21.00: Contemporary Rythm Band del conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara

ore 21.40 Acanto

ore 22.20 Marco Di Battista

Gli obiettivi sottesi a questo progetto sono:

1) Dare un contributo al dibattito per individuare politiche pubbliche in grado di creare opportunità

di lavoro qualificato

2) Analizzare le carenze ed i punti di forza della filiera che va dalla formazione alla produzione,

distribuzione e consumo di prodotti musicali nel nostro territorio

3) Creare una rete tra musicisti, operatori ed organizzatori che abbia come scopo la promozione in

Italia ed all’estero delle eccellenze presenti nel nostro territorio.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *