Ezio Bosso nel 2003 ricevette a Pescara il Premio Flaiano

Ha commosso l’Ariston  e l’Italia intera con poche,  ma intensissime parole e un’esibizione indimenticabile. Ezio Bosso, il pianista che sognava di suonare a Sanremo, quando è apparso sul palcoscenico ha scatenato una vera e propria ovazione da parte del pubblico. “Ricordatevi che la musica è come la vita, si può fare solo insieme”. Ezio Bosso è un artista famosissimo in Italia e all’estero. Pianista, compositore, direttore d’orchestra e bassista italiano, ha diretto molte orchestre tra cui la London Symphony, la London Strings, l’ Orchestra del Teatro Regio di Torino, la Filarmonica ‘900 e l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Ha vinto premi prestigiosi ed importanti e tra questi, ci piace ricordare, anche il Premio Internazionale Flaiano ricevuto nel 2003 per la colonna sonora del film di Gabriele Salvatores “Io non ho paura” tratto dal romanzo omonimo di Niccolò Ammaniti. Pescara quindi, ben prima di Sanremo, ha avuto l’onore di conoscere ed ospitare il grande artista e soprattutto il grande uomo, che nonostante la gravissima malattia che lo ha colpito, è un esempio per tutti di ottimismo e di fiducia nella vita.

Ezio Bosso tornò a Pescara per il Premio Flaiano una seconda volta nel 2005, per la colonna sonora di “Quo Vadis Baby?” sempre di Salvatores.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *