Teramo, la stella del violino Suyoen Kim per l’Osa

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 17/02/2017
dalle 21:00 alle 23:00

Luogo
Aula Magna del Convitto “M. Delfico”

Categorie


ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE – SUYOEN KIM corno solista, SESTO QUATRINI direttore

 SCHUBERT Ouverture in si bem. magg. per orchestra D 470

  1. MENDELSSOHN – BARTHOLDY Concerto in mi min. op. 64 per violino e orchestra
  2. SAINT–SAËNS Sinfonia n. 2 in la min. op. 55

È una stella del firmamento musicale internazionale la violinista Suyoen Kim, ospite solista della prossima produzione dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese in programma domani, venerdì 17 febbraio a Teramo alle 21 presso l’Aula Magna del Convitto “M. Delfico” per la Stagione della Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”. Per l’occasione l’Orchestra Sinfonica Abruzzese sarà diretta dal direttore ospite principale ISA, Sesto Quatrini.

La produzione cade ad un mese esatto dai fatti tragici che hanno colpito l’Abruzzo nel mese di gennaio 2017 e ad Atri, centro che nell’Hotel di Rigopiano ha perso tre giovani concittadini, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese offrirà il brano I Crisantemi di Giacomo Puccini dedicandola alla loro memoria.

Molto interessante il programma. L’OSA  debutterà con la Seconda Sinfonia in la minore op. 55 di Camille de Saint-Saëns, il più prolifico compositore del romanticismo francese, autore di celebri pagine fra cui questa “opera vulcanica e funambolica” come la definisce il direttore Sesto Quatrini. Aprirà il concerto l’Ouverture in si bem. magg. per orchestra D 470 di Franz Schubert, un’opera giovanile raffinata, elegante e allo stesso tempo capace di grande potenza in cui convivono i tratti dei grandi maestri (Mozart, Haydn, Beethoven).

Completa il programma l’affascinante e celebre Concerto in mi min. op. 64 per violino e orchestra di Felix Mendelsshon, sicuramente uno dei concerti romantici per violino più amati dal pubblico, un vero miracolo della penna dell’unico compositore nella storia che può considerarsi contemporaneamente classico e romantico.

I protagonisti: ad interpretare il Concerto di Mendelsshon sarà Suyoen Kim, giovane star del violino dalla sorprendente maturità interpretativa. Ha già all’attivo un’importante discografia dedicata alle opere di K. A. Hartmann, J. S. Bach e F.Schubert, incise per Naxos e Deutsche Gramophon e che, a giudizio della critica musicale internazionale, è un punto di riferimento per la comprensione di questi autori. Di tutto riguardo il suo palmares: Primo premio ai Concorsi Leopold Mozart e Joseph Joachim.

La direzione dell’orchestra è stata affidata a Sesto Quatrini, il direttore ospite principale dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese. Brillante bacchetta, è stato assistente di Fabio Luisi al Festival lirico Valle d’Itria, secondo direttore al Metropolitan Opera di New York, ha lavorato con star della lirica come Jonas Kauffmann, Sondra Radvanovsky, Matthew Polenzani e Elina Garanca. Reduce da un grande successo al Teatro Bolshoi di Mosca alla testa della National Philharmonic Orchestra of Russia, prossimi impegni lo vedranno a Vilnius con il Teatro dell’Opera Nazionale Lituano, a Parigi e ancora al Festival della Valle d’Itria e a Perpignan.

INFO: Per tutte le informazioni sulla stagione dell’ISA e sui concerti è possibile consultare il sito www.sinfonicaabruzzese.it – info: 0862 411102 – info@sinfonicaabruzzese.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: