Teramo, concerto dei Solisti Aquilani il 18 gennaio

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 18/01/2017
dalle Tutto il giorno

Luogo
Teramo

Categorie


Si chiuderà a Teramo la tournèe dei Solisti Aquilani con uno tra i più grandi violoncellisti italiani, Giovanni Sollima.

Giovanni Sollima è un autentico virtuoso del violoncello. Suonare per lui non è un fine, ma «un mezzo per comunicare con il mondo». È un compositore alquanto originale, con una vena melodica tipicamente italiana che nel contempo riesce a raccogliere tutte le epoche. Fin da giovanissimo collabora con musicisti quali Claudio Abbado, Giuseppe Sinopoli, Jörg Demus, Martha Argerich, Riccardo Muti, Yuri Bashmet, Katia e Marielle Labèque, Ruggero Raimondi, Bruno Canino, DJ Scanner, Victoria Mullova, Patti Smith, Philip Glass e Yo-Yo Ma. La sua attività, in veste di solista con orchestra e con diversi ensemble, si dispiega fra sedi ufficiali e ambiti alternativi. Indimenticabile il concerto che tenne proprio con I Solisti Aquilani nel novembre del 2015 a L’Aquila, per la rassegna Musica per la Città e che segnò l’inizio di una straordinaria empatia che oggi si concretizza in una serie di concerti nei più importanti teatri del nord Italia.

Il programma prevede i Quattro Scherzi armonici strumentali per quartetto d’archi, di Antonio Salieri, il Concerto in la minore per violoncello, archi e continuo RV 420 di Antonio Vivaldi, ilConcerto in re minore per violino, violoncello e archi di Gaetano Donizetti (violino solista Daniele Orlando), il Concerto Brandenburghese n.3 in sol maggiore BWV 1048 di Johann Sebastian Bach, il Concerto n.3 in sol maggiore per violoncello e archi G 480 di Luigi Boccherini e un brano dello stesso Sollima“L.B. files” per violoncello, archi e sampler.

Un inizio di anno assolutamente importante per I Solisti Aquilani, caratterizzati, oggi, da due significativi fattori d’eccellenza: strumentisti giovani e dalle straordinarie professionalità e un repertorio che abbraccia le più diverse epoche musicali da quella pre-barocca alla musica contemporanea. Una duttilità artistica e umana che li rende in grado di raccogliere le sfide e di misurarsi da pari con i grandi interpreti della musica. “Essere una eccellenza in questo momento storico – afferma il direttore artistico dei Solisti Aquilani Maurizio Cocciolito – richiede oltre che impegno, studio e talento, anche una grande dedizione e la capacità di interpretare valori nuovi accanto a quelli tradizionali. L’attività artistica di questi ultimi anni testimonia il percorso e i traguardi che il gruppo ha fin qui raggiunto, grazie ad un lavoro di squadra che nella interscambiabilità dei ruoli e nella condivisione degli obiettivi ha la propria forza”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: