Tennis, Serie B: Vittoria per Ct L’Aquila e playoff

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 15/05/2016
dalle Tutto il giorno

Luogo
L'Aquila

Categorie


di Simone Marasi – C’è da festeggiare per la vittoria, la terza consecutiva, fatta registrare dalla squadra di Serie B nell’ultima giornata disputata contro la formazione del Tennis Club Genova 1893. Non tanto per la vittoria in sé, ottenuta comunque contro una squadra di buon livello, quanto per la certezza matematica di disputare i play-off per la promozione in Serie A2. Ora è tutta una questione di calcoli per determinare il piazzamento in classifica a fine stagione: tutto è nelle mani di Brindisi, attuale squadra al comando, che se la dovrà vedere nell’ultima giornata contro Pesaro, altra compagine in lizza per un posto in A2.

Bisognerà cercare di fare risultato tondo nell’ultima trasferta a Roma contro il Circolo Tennis Panda, per cercare di arrivare quantomeno secondi in classifica. Le casistiche sono varie, ma ciò che interessa è l’accesso garantito alla fase finale della Serie B. La vittoria di oggi conferma le enormi potenzialità di questo gruppo, dai giovani in rampa di lancio ai giocatori più esperti. Ne sono testimonianza tutte le giornate disputate, dove è stato messo in campo cuore e tennis di grande livello.

Le prime partite ad andare in scena sono stati quelli dei numeri 3 e 4 delle rispettive formazioni. Sul campo 3 Andrea Picchione se l’è vista con Riccardo Tavilla, classifica FIT 2.8. Il match è partito in modo piuttosto equilibrato con entrambi i giocatori pronti a lottare su uno punto giocato. Alla distanza è emersa la superiorità tecnica del tennista aquilano, bravo a procurarsi per primo il break. Come solito, il suo servizio si è rivelato un’arma in più con cui è riuscito a controllare il vantaggio fino ad aggiudicarsi il primo set.

Il secondo parziale si apre sulla falsa riga del primo, con Picchione in grado di mettere alle corde in più occasioni il proprio avversario. Colpi profondi e molti vincenti per l’aquilano, che gli hanno permesso di ottenere in due occasioni il break. Degno di nota il match point giocato con grande maestria: dopo l’attacco a rete del proprio avversario, Picchione è riuscito a ribaltare l’azione, passando infine il proprio avversario e chiudendo in tal modo la partita.

Contemporaneamente, sul campo 2, Andrea De Silvestri ha affrontato un ostico Walter Barilari, uscito vincitore dopo quasi tre ore di battaglia. Proprio il tennista genovese ha iniziato meglio, trovando in apertura un break, prontamente recuperato dal tennista aquilano pochi game più in là. Niente da fare, però, per De Silvestri, costretto a cedere il servizio nel game immediatamente successivo. Break poi risultato decisivo ai fini del set chiuso senza più colpi di scena.

Nel secondo set il tennista ospite si è reso protagonista di un increscioso evento: esprimendo il proprio disappunto per un punto perso lanciando la racchetta, quest’ultima, rimbalzando, ha colpito uno dei presenti, per fortuna senza particolari conseguenze. L’accaduto, certamente senza dolo, ha causato probabilmente un calo mentale per Barilari, brekkato di lì a poco dall’avversario. Meriti comunque anche a De Silvestri, bravo ad alzare il ritmo e a trovare efficaci soluzioni.

Il terzo e decisivo set si apre ancora una volta con il tennista aquilano in vantaggio, grazie al break trovato sul primo servizio dell’avversario. Portatosi sul 5-2, il giocatore di casa non riesce subito a chiudere il match, dando la possibilità all’avversario di rientrare in partita. La grinta di quest’ultimo, unita alla stanchezza per il tanto tempo trascorso in campo, fa registrare un netto parziale di 5 giochi a 0 per la squadra genovese, che vale la vittoria della partita.

Poco dopo sono iniziati anche gli altri due singolari. Quello di maggior appeal è stato senz’altro quello tra Gianluca Di Nicola e Alessandro Motti, i numeri uno delle rispettivi formazioni. In particolare si ricorda che Alessandro Motti ha avuto un passato da 91 al mondo nel ranking di doppio, ed attualmente è numero 166. Dette abilità non hanno messo in eccessiva difficoltà l’atleta avezzanese, bravo a giocare il proprio tennis senza abbassare mai il ritmo. In entrambi i set Di Nicola ha trovato i break con discreta facilità, anche approfittando del nervosismo mostrato dal suo avversario con gli ufficiali di gara per alcune chiamate dubbie.

Nel campo adiacente Enrico Iannuzzi ha disputato il proprio match contro il giovanissimo Edoardo Bottino, classe 2000 ma già di classifica 2.7. Le qualità del giovane genovese non sono tardate a farsi vedere, ma l’esperienza e la potenza del tennista avezzanese hanno avuto la meglio. Match comunque gradevole, con Iannuzzi apparso sempre in controllo della partita fin dal principio, trovando il break già in apertura. Solo una formalità portare a casa il match, che ha consegnato il terzo punto della giornata al Circolo Tennis L’Aquila.

Nei doppi conclusivi era necessario un punto per ottenere la vittoria. Le coppie, al solito, sono state formate da Iannuzzi/Di Nicola e De Silvestri/Picchione. Nei sorteggi la prima delle due coppie è stata abbinata a quella formata da Motti e Castagnola, dando vita a un doppio di grande spessore, senza esclusione di colpi. Motti, come conferma la sua carriera, ha sfoggiato gran parte del suo repertorio tennistico, mettendo a tratti in seria difficoltà la coppia di casa.

Grazie a un break ottenuto nel game inaugurale dell’incontro è andato in archivio il primo set in favore degli ospiti. Di lì a poco c’è stata la sveglia in casa L’Aquila, dove Iannuzzi e Di Nicola sono saliti in cattedra nel secondo set. Parziale dominato dall’inizio alla fine, conclusosi con un solo gioco vinto dalla coppia ligure. Nel terzo e decisivo set il TC Genova ha provato la fuga issandosi in poco tempo sul 3-0, salvo poi farsi recuperare il break. Si è proceduti on serve fino al tie-break, disputato magistralmente e vinto dalla coppia del Circolo aquilano.

L’altro doppio è stato meno combattuto ma di fatto è stato quello che ha sancito la vittoria della giornata. Ad aggiudicarselo è stata la coppia Picchione/De Silvestri, vincitori su Bottino/Barilari. Partenza sprint per la coppia aquilana, solida nello scambio, e pronta a chiudere il punto a rete alla prima occasione. Nel primo set basta un break per mantenere le distanze e conquistare la vittoria in scioltezza.

Nel secondo i giochi sembrano ormai fatti, quando la coppia genovese perde nuovamente il servizio. Così è, tanto che con un doppio 6-3 arriva la vittoria del match e della giornata, che consegna la qualificazione matematica ai prossimi play-off. Ora testa al match di domenica prossima a Roma, dove sarà importante conquistare la vittoria per poter sperare nel primo posto.

I risultati:

CT L’AQUILA – TC GENOVA 1893 5-1

Barilari b. DE SILVESTRI 6-3 2-6 7-5
PICCHIONE b. Tavilla 6-3 6-3
DI NICOLA b. Motti 6-2 6-2
IANNUZZI b. Bottino 6-3 6-2
DE SILVESTRI-PICCHIONE b. Bottino-Barilari 6-3 6-3
IANNUZZI-DI NICOLA b. Motti-Castagnola 4-6 6-1 7-6(2)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: