Sulmona, pellegrinaggio a cavallo nel Parco nazionale Majella dal 4 all’8 giugno

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 04/06/2016 al 08/06/2016
dalle Tutto il giorno

Luogo
Sulmona

Categorie


Nel 2016, Anno Giubilare della Misericordia, nel Parco Nazionale della Majella un Pellegrinaggio a Cavallo che, attraverso la bellezza incontaminata dei boschi, porterà i cavalieri e le amazzoni a vivere momenti di spiritualità nei luoghi isolati, scelti dal monaco eremita Pietro da Morrone per vivere il proprio ascetismo a pieno contatto con la natura. Luoghi ora preservati e custoditi dal Parco. Quale miglior compagno di viaggio se non il cavallo. Raggiungere questi posti è a volte difficile e complesso, ma da sempre il cavallo è compagno ideale per immergersi in una natura spesso incontaminata, per vivere momenti di silenzio e ascolto, per trovare luoghi che ancora raccontano vecchie storie e lunghe tradizioni. Il Viaggio a Cavallo “Il Rifiuto del Mondo”, proposto da tre anni dal Parco Equituristico Majella Morrone, snoda il suo itinerario in circa 200 Km da percorrere dal 4 all’8 giugno, nei meandri dei due complessi montani della Majella e del Morrone e nel verde della natura ancora oggi incontaminata, dove Pietro da Morrone ha lasciato i suoi Eremi. Ad oggi – scrive l’ufficio stampa del Parco – è uno dei moduli equituristici più richiesti, soprattutto dall’utenza estera, e sicuramente un’esperienza fortemente emozionale, dove l’apprendimento incontra la suggestione e la scoperta; un viaggio che vuole incuriosire, stupire e, nello stesso tempo, far rivivere nel lento proseguire a cavallo il racconto e la spiritualità intensa delle comunità monastiche ed eremitiche nel territorio del Parco Nazionale della Majella. Quest’anno il viaggio a cavallo, in occasione del Giubileo della Misericordia, avrà i connotati di un vero e proprio pellegrinaggio ed avrà al seguito un sacerdote, anche lui a cavallo, che celebrerà, in ogni eremo, una piccola funzione religiosa ispirata all’insegnamento e all’umiltà di Celestino, immersi nella magnificenza della natura di questi luoghi; l’iniziativa si inserisce come ulteriore supporto alla procedura già avviata per la richiesta all’Unesco del riconoscimento degli Eremi Celestini della Majella e del Morrone quale Patrimonio Materiale dell’Umanità. Il pellegrinaggio a cavallo concentrera’ il proprio itinerario su sei eremi e precisamente: S.Bartolomeo in Legio, S.Spirito a Maiella, S.Maria in Criptis, S.Croce al Morrone, S.Onofrio al Morrone e l’Abbazia di Santo Spirito al Morrone con arrivo della carovana proprio nella Badia ora anche sede del Parco Nazionale della Majella. Questi eremi sono solo alcuni di un territorio caratterizzato da una ricca e diffusa presenza di decine e decine di eremi che fanno di questo complesso montuoso il luogo per eccellenza della meditazione e della testimonianza di una religiosità ancorata al territorio, fatta di raccoglimento, grande spiritualità ed eremitismo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: