Rocca Calascio, Echi scandinavi il 24 settembre

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 24/09/2016
dalle 18:30 alle 20:30

Luogo
Rocca Calascio

Categorie


CAMMARANO DELJAVAN OKRocca Calascio – Sabato 24 settembre – Ore 18.30 Sala della Musica
“Echi scandinavi”
E. Grieg
Tre sonate per violino e pianoforte
Op. 8 Fa M, Op. 13 Sol M, Op. 45 Do m
Daniela Cammarano violino
Alessandro Deljavan pianoforte

Ingresso €10
Ultimo progetto della violinista Daniela Cammarano, in duo con il suo pianista d’elezione Alessandro Deljavan, è stata la personale lettura delle tre sonate di Edward Grieg, incise per la Aevea.La lettura di Daniela Cammarano e di Alessandro Deljavan è un’interpretazione non comune, che colpisce per la linearità e la logica con cui la Cammarano persegue le proprie idee di fondo, ma anche per il senso di estrema libertà con cui le realizza nei dettagli. Cura cesellata del suono, impastato con una sensualità trasfigurata, del fraseggio ad ampie arcate, della percezione grandiosa della costruzione. La purezza della sua esecuzione straordinariamente cantabile, empaticamente assecondata dalla tastiera di Alessandro Deljavan,dalle sonorità limpide ed incisive, attraverso cui bellezza e dialettica vengono esaltate, risulta a tratti trasognata, ascetica, depurata di quasi ogni concessione virtuosistica, in favore di una rilassatezza “romantica”(Olga Chieffi)
Daniela Cammarano,si diploma con ilmassimo dei voti e la lode presso il conservatorio di Milano sotto la guida di G. Maestri e nel 2007 prende il diploma di secondo livello con 110 e lode presso il medesimo conservatorio. Si perfeziona in master classes tenute da S. Mintz , M. Quarta , M. Rizzi, W.Nabore, J. Perry, P. Frankl, G. Pichler.. Ha vinto ed avuto numerosi riconoscimenti in importanti concorsi nazionali ed internazionali. Protagonista in prestigiose sale e teatri in italia e all’estero (Svezia, Olanda, Giappone, Egitto, Malta, Romania, Spagna, Germania, Francia…),si è confermata come violinista a 360’, svolge infatti un’intensa attività solistica (diretta da Kuhn, Rath, Frisina, Bujuc..) affiancata da quella cameristica (come violinista del quartetto di Fiesole collabora con Lucchesini, Bogino, De Maria; in altre formazioni collabora con nomi prestigiosi quali Pierannunzi, Fiore, Carbonare, Gulda, Gazeau, Deljavan, Andaloro, Braconi, Canino…e orchestrale (Fenice, Rai,ed in qualità di prime parti presso il Teatro lirico di Cagliari, il Teatro dell’Opera di Roma, il S.Carlo di napoli, Milano classica, Orchestra dell’Università Statale…) Nel 2013 partecipa, con V. Mullova, all’integrale delle sonate per violino e pianoforte di Beethoven presso il teatro di Chiasso. Dedicatasi anche alla musica contemporanea ha collaborato con Maldonado Torres, Angius, Chiarappa ed il compositore F. Gardella le ha dedicato un concerto eseguito in prima assoluta in Sala Verdi a Milano. Ha inciso per Aevea, Brilliant, Onclassical, Stradivarius e per la Sonart. Unisce all’attività concertistica quella didattica: insegna violino al Conservatorio “A. Scontrino di Trapani e tiene master class per Conservatori ed Accademie in tutto il mondo.

Alessandro Deljavan inizia lo studio del pianoforte nel 1989 , a nemmeno 2 anni d’età , debuttando da solista l’anno successivo , si diploma a 16 presso il conservatorio “g. verdi”di milano e qualche anno dopo consegue la laurea di ii° livello ad indirizzo concertistico. un percorso musicale in rapida ascesa : il periodo della prima infanzia è caratterizzato da uno straordinario trasporto per la musica classica e da una numerosa serie di successi .
Il tono entusiastico delle recensioni al celebre concorso pianistico internazionale Van Cliburn 2009 e 2013 (Fort Worth Texas U.S.A.) ove Deljavan si è aggiudicato i prestigiosi premi speciali della giuria , “John Giordano discretionary award”, “ the Raymond E. Buck jury discretionary award” hanno confermato il carisma e il talento di uno dei più interessanti interpreti della sua generazione Nel 2005 è stato premiato al “Gina Bachauer young artists competition” a Salt Lake City (primo italiano nella storia della competizione), ed al concorso internazionale “Johann Nepomuk Hummel” a Bratislava dove gli hanno assegnato anche il “premio per la migliore esecuzione del brano contemporaneo” e nel 2010 a Tongyeong , in Corea del Sud , al concorso internazionale pianistico Isang Youn. In oltre 15 anni di attività concertistica , è stato applaudito nei maggiori palchi di tutto il mondo: ha suonato e diretto l’orchestra sinfonica “G. Verdi” di Milano in due concerti di Mozart, suonato recital solistici fra gli altri presso “La Fenice” di Venezia , “il Teatro Grande” di Brescia , “Serres D’Auteuil” a Parigi , “Gasteig Kulturkreis” di Monaco , “Teatro Colbsussidio” di Bogotà…. Nel 2011 ha debuttato in russia con la celeberrima Mariinsky Theatre Symphony Orchestra , a San Pietroburgo , interpretando il primo concerto per pianoforte e orchestra di Brahms Dal 2010 è membro del duo nato dalla collaborazione con la violinista daniela cammarano . Ha inciso oltre 30 dischi per Academy Records, Aevea, Brilliant Classics, Onclassical, Piano Classics, Stradivarius e Tactus da solista ed in formazioni da camera dal duo al quintetto. Insegna pianoforte principale presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: