Pescara, Sprint: il programma dell’1 settembre

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 01/09/2016
dalle 16:00 alle 23:30

Luogo
Pescara

Categorie


Giovedì 1 settembre

 

h 16.00 – talk area

Workshop 1 – Guerra, terrorismo e fondamentalismo: come uscire dall’incubo con Elettra Deiana (Sinistra Italiana), i deputati Carlo Galli e Michele Piras

 

h 16.00 – book area

Workshop 2 – Le donne costituenti oggi: una nuova resilienza a cura della deputata Giovanna Martelli

 

h 18.00 – book area

Danno i numeri! come cambia il mercato del lavoro in Italia con Giorgio Airaudo (deputato), Michele De Palma (FIOM), Marta Fana(ricercatrice),Claudio Grassi (Esecutivo Nazionale Sinistra Italiana)

 

h 17.30 – talk area

Benvenuti a Sprint: il terremoto, il futuro e il nostro impegno per un’Italia migliore  Saluti di Raffaella Casciello (Esecutivo Nazionale Sinistra Italiana), Tommaso Di Febo (Comitato Promotore SI Abruzzo), Gianni Melilla (deputato), Mario Mazzocca(Sottosegretario all’ambiente e protezione civile della Regione Abruzzo)

 

h 18.00 – talk area

Sapere negato con Danilo Lampis (Unione degli Studenti), Tomaso Montanari (storico dell’arte, Portavoce Libertà e Giustizia), Andrea Ranieri(Esecutivo Nazionale Sinistra Italiana), Alba Sasso (Sinistra Italiana)

 

h 20.00 – talk area

Social Compact: una terapia shock per la crescita e contro le disuguaglianze

Marco Furfaro (Sinistra Italiana), Maurizio Landini (Segretario Nazionale Fiom), Tomaso Montanari (storico dell’arte, Portavoce Libertà e Giustizia) – coordina il giornalista Luca Telese

 

ore 21.00 – talk area

Dalla Brexit al social compact

Enzo Moavero Milanesi (giurista, già ministro per gli Affari Europei), Stefano Fassina (Sinistra Italiana) Luca Visentini (Confederazione europea dei sindacati) – coordina Monica De Sisto, vice presidente Fairwatch

 

h 22.30 – live area

Murubutu + C.U.B.A. Cabbal in concerto

► MURUBUTU, al secolo Alessio Mariani, nato a Reggio Emilia, si avvicina all’hip hop all’inizio degli anni ’90 fondando il primo gruppo hip hop della città: La Kattiveria. Insegnante di filosofia e psicologia nelle scuole superiori dal 2000 comincia a lavorare con i propri soci ad un rap di diversa concezione rispetto a quello più diffuso ora nel mainstream ora nell’underground. L’intento è fare del rap un mezzo espressivo per trasmettere contenuti di ordine culturale senza perdere l’attenzione verso la cura stilistica. Il risultato è un nuovo sottogenere musicale: il rap didattico. Sulla scorta della contaminazione fra rap, narrativa e saggistica Murubutu intraprende nel 2009 un progetto solista, interamente dedicato allo storytelling, in cui sonorità hip hop classiche fanno da tappeto a testi con una forte curvatura cantautorale e accenti poetici. Ha vinto numerosi premi ed è forte di una esperienza decennale in ambito musicale, fatta di tre album ufficiali (pubblicati dall’etichetta bolognese IRMA Records) e di centinaia di concerti in tutta Italia. Dal vivo Murubutu e i soci de La Kattiveria crew e Dj T-Robb, propongono una miscela unica di hip hop classico con poesia, narrativa e letteratura potenziale.

► C.U.B.A. Caball, icona rap pescarese, si affaccia sulla scena hip hop a partire dal 1994 quando ottiene un contratto con la WEA e partecipa al progetto Sistema Informativo Massificato, gruppocrossover tra rock e rap, che non risparmia violenti attacchi al mondo dei mass media e alla politica. Nello stesso anno insieme Lou X sancisce la lunga collaborazione con Leleprox dei milanesi Piombo a Tempo, dove nasce la storica canzone La Lista contenuta nell’album Cattivi Maestri di Piombo a Tempo uscito per la Flying Records. Successivamente si sviluppa il progetto Costa Nostra che vede coinvolti Cabbal, Lou X, Dj Dsastro ed Eko.

Nel 2001 Cabbal pubblica l’album Alla Corte De Lo Governatore con Virgin Records/Extralabel, la rivista Tribe lo segnala tra i dischi dell’anno. Nel 2005 pubblica The Dervish Made Me Do It che si contraddistingue per l’hip hop etnico dato da tabla indiane, flauti e kora senegalese, e per le collaborazioni di artisti quali Lou X, Pap Kane, Gerardo Destino, Omar e Mc Laye. Nel 2008 esce il nuovo disco insieme a Dj Disastro intitolato Invisible Iron. Nel 2013 pubblica U.R.L.A. (ultra rap liberation army) che vede appunto la collaborazione di rappers antifascisti italiani ed europei come il parigino Skalpel ed il greco Literalx.

►► INGRESSO GRATUITO

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: