Pescara, mostra Memoria… Segni e Sogni dall’1 al 14 settembre

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 01/09/2016 al 14/09/2016
dalle 00:00

Luogo
Pescara

Categorie


Locandina_Berardi_1_09_2016Giovedì 1° settembre 2016, alle ore 17,30

presso la Sala Convegni della Fondazione Pescarabruzzo,

in Corso Umberto I, 83 a Pescara

si svolgerà la presentazione della mostra antologica

Memoria… Segni e Sogni

Memoria segni e sogni è il titolo che Gino Berardi ha scelto per sintetizzare i cinquant’anni della sua pittura: cinquant’anni di successi, di riconoscimenti in cui la memoria, il ricordo commosso, ma non triste, hanno suggerito interi brani di pittura e hanno costituito gli oggetti di una lunga riflessione creativa.

La mostra, che rappresenta la sintesi del suo percorso artistico, sarà presentata Giovedì 1° settembre 2016, alle ore 17,30 presso la Sala Convegni della Fondazione Pescarabruzzo, in Corso Umberto I, 83 a Pescara.

All’evento parteciperanno Nicoletta Di Gregorio (Vice Presidente della Fondazione Pescarabruzzo), Antonio Di Marco (Presidente della Provincia di Pescara), Marco Alessandrini (Sindaco del Comune di Pescara), Francesco Maragno (Sindaco del Comune di Montesilvano), Francesco Del Biondo (Sindaco del Comune di Pietranico), oltre alla storica e critica dell’arte Loredana Fincelli. Moderatore: il giornalista Rai Celeste Acquafredda.

La storica dell’arte Loredana Fincelli ha accostato l’opera di Berardi a quella degli Impressionisti dicendo: “Berardi ha certamente in comune [agli impressionisti] quell’uso del colore sfavillante, il colore che crea, che anima, che costruisce e che struttura, un colore che in qualche modo non è solo il riflesso di una ricerca soggettiva, di una metodologia pianificata o di uno stile […] il colore di Berardi è un colore che prima di tutto è sostanza psicologica e materia mentale”.

Altrettanto denso il commento artistico della Vice Presidente della Fondazione Pescarabruzzo Nicoletta di Gregorio: “Gino Berardi, nei suoi dipinti, interpreta la contemporaneità partendo dalla propria visione esistenziale che aderisce, nonostante tutto, a una joie de vivre capace di evocare l’alterità di uno stupore memoriale […] il richiamo al dripping di Pollock viene ampliato e sviluppato nella recente produzione attraverso il passaggio a una pennellata più distesa e a una impronta informale più evidente”.

La Mostra resterà esposta presso la Maison des Arts della Fondazione Pescarabruzzo dal 1° al 14 settembre, dal lunedì al sabato secondo il seguente orario: dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 20.00 (con ingresso libero).

In allegato la locandina.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: