Pescara, incontro Fra Oriente e Occidente il 30 aprile

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 30/04/2016
dalle 17:30 alle 19:30

Luogo
Pescara

Categorie


Sabato 30 aprile alle ore 17,30 per la serie di incontri “Attualità culturale in dialogo” organizzati dalla Fondazione Edoardo Tiboni per la cultura e dall’Istituto nazionale di Studi crociani, Marco Presutti eGiovanbattista Benedicenti con Alessandro Angelucci converseranno sul tema “Fra Oriente e Occidente”,  prendendo spunto dai saggi Fra Oriente e Occidente. Ricerche di storia greca arcaica di Santo Mazzarino, Fuoco persiano. Il primo grande scontro tra Oriente e Occidente di Tom Holland, Mondi in guerra. 2500 anni di conflitto tra Oriente e Occidente, di Anthony Pagden, L’ipocrisia dell’Occidente. Il Califfo, il terrore e la storia di Franco Cardini.

Il conflitto tra oriente e occidente è un tema di lunga durata che si origina nel momento sorgivo della civiltà occidentale, le guerre tra la Persia e alcune città greche. La contrapposizione al nemico persiano, rappresentato come barbaro e suddito, contribuisce alla definizione dell’identità greca e dello stesso occidente come terra dei liberi e dei forti.

Accanto allo scontro, intrinsecamente embricata ad esso, risalta la dinamica della relazione che la stessa tradizione propone anche sotto la forma di filiazione dell’Europa dall’Asia, anche nel riconoscimento dell’arbitrarietà di una distinzione netta che come ricordava Gibbon si sposta lungo il globo, man mano che l’ovest si fa est e viceversa.

In particolare il classico saggio di Mazzarino rivela con acutezza i fili di questa trama nella dinamica storica dell’origine orientale di una civiltà, quella occidentale, che anche nella fase successiva della sua affermazione identitaria non rinuncia a mantenere legami, ora espliciti, ora elusivi con l’oriente.

Questa tendenza si rivela costante anche nelle epoche successive in un alternarsi anche contestuale di scambio e di lotta, come illustrato in particolare nell’ampio disegno storico scritto da Pagden.

L’attualità conferma questo quadro con tutte le minacce e le paure che caratterizzano il presente, rinnovando la consapevolezza che il confronto tra queste dimensioni rimane un dato costitutivo della civiltà umana nel suo laborioso farsi.

 

Ingresso libero

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: