L’Aquila, Montagna e cuore: iniziativa Cai nel rifugio Gran Sasso il 21 agosto

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 21/08/2016
dalle 10:00 alle 17:00

Luogo
L'Aquila

Categorie


Sensibilizzare i frequentatori della montagna rispetto all’influsso dell’ipossia in alta quota su eventuali patologie cardiovascolari, in particolare per quanto riguarda l’ipertensione arteriosa. E’ questo l’obiettivo dell’iniziativa organizzata da Club Alpino Italiano e Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa nella giornata di domenica 21 agosto in 7 rifugi, dove per l’occasione escursionisti e alpinisti potranno misurare la pressione arteriosa dalle ore 10 alle ore 17. Per ogni singola misurazione verrà compilato un questionario e, ove possibile, una ossimetria cioè una misurazione delle percentuale di Ossigeno nel sangue per valutare eventuali stati di iniziale ipossia. L’evento interesserà anche L’Aquila. L’iniziativa, infatti, si terrà presso il Rifugio Duca degli Abruzzi, sul Gran Sasso d’Italia, a quota 2388 metri. L’iniziativa si basa sui risultati recenti della ricerca sugli effetti cardiovascolari della esposizione acuta all’alta quota, in gran parte basati su una serie di studi effettuati nell’ambito dei progetti Highcare sull’Everest, sulle Ande e sulle Alpi dall’Istituto Auxologico Italiano di Milano e dall’Università Milano-Bicocca. Questi studi hanno dimostrato che l’esposizione acuta alla ipossia (ridotta disponibilità di ossigeno) che caratterizza l’alta quota può far salire la pressione arteriosa in modo significativo, sia in chi solitamente ha una pressione normale, sia nei oggetti che già soffrono di ipertensione arteriosa, con differenze legate ad alcune caratteristiche individuali tra cui l’età. Conoscere il comportamento della pressione in quota può pertanto consentire a chi ama la montagna di effettuare ascensioni con maggiore sicurezza, mettendo in atto semplici misure protettive adeguate in collaborazione con il proprio medico e/o presso ambulatori specializzati coordinati da Siia e Cai. Per Vincenzo Torti, presidente generale Cai: “eventi come quello in programma questa domenica si pongono nella prospettiva di far acquisire una sempre maggiore consapevolezza nelle modalità di frequentazione della montagna. La prestigiosa collaborazione di oggi tra la nostra Commissione Medica e la Società Italiana dell’Ipertensione arteriosa e il suo presidente, prof. Gianfranco Parati, consente di confidare in ulteriori momenti di collaborazione di alta valenza scientifica, di sicura utilità per alpinisti ed escursionisti”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: