L’Aquila, Coro della S.A.T. il 16 ottobre

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 16/10/2016
dalle 18:00 alle 20:00

Luogo
L'Aquila

Categorie


Coro della SAT al castello del Buonconsiglio a Trento

Coro della SAT al castello del Buonconsiglio a Trento

Torna ad esibirsi a L’Aquila il Coro della S.A.T. guidato da Mauro Pedrotti, una delle formazioni più celebri per l’esecuzione dei canti alpini e di montagna, ospite della Società Aquilana dei Concerti “Bonaventura Barattelli” nell’ambito della 71.ma stagione concertistica.

L’appuntamento è per domenica 16 ottobre all’Auditorium “Gen. S. Florio” della Scuola Guardia di Finanza, con inizio alle ore 18.

In 90 anni di ininterrotta attività il Coro della S.A.T. Società degli Alpinisti Tridentini, fondato a Trento nel 1926, ha effettuato oltre 2000 concerti in moltissime città italiane, capitali europee e metropoli d’oltreoceano, sempre in sale di grande prestigio. Ha una vasta discografia che attraversa generazioni dal 1933 ad oggi.

Le esecuzioni del Coro della S.A.T. sono divenute punti di riferimento interpretativo per tutte le formazioni maschili nei repertori popolari e alpini.

Il programma del concerto rispecchia la tradizione e le passioni del coro e comprende brani armonizzati da Arturo Benedetti Michelangeli, Luigi Pigarelli, Andrea Mascagni, Renato Dionisi e Antonio Pedrotti, tutti autori che hanno segnato la storia del Coro della S.A.T.

Il Trentino è certamente l’area più rappresentata nel programma, regione che nel corso degli anni seguenti il sisma del 2009 si è molto stretta alla città dell’Aquila (va ricordata, fra l’altro, la realizzazione dell’Auditorium del Parco sostenuta dalla Provincia Autonoma di Trento): una sintonia di affetti basata proprio sulla tradizione alpina e di montagna.

Come saluto di benvenuto il Coro della S.A.T. sarà accolto dal Coro della Portella, diretto da Luigi Caccia: la formazione maschile storica della città dell’Aquila, come già accadde l’8 dicembre del 2007 in occasione dell’ultimo concerto del coro trentino nel capoluogo abruzzese.

Il valore artistico delle armonizzazioni, il livello di qualità esecutiva ed interpretativa, supera i limiti della definizione di “coro popolare” o “coro di montagna”, ponendo il Coro della S.A.T. fra le migliori formazioni corali italiane che, nonostante il ricambio generazionale, prosegue sulla strada tracciata dai fondatori, mantenendo immutati il suono e lo spirito.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: