Chieti, manifestazione sulla legalità l’1 giugno

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 01/06/2016
dalle Tutto il giorno

Luogo
Chieti

Categorie


Il primo giugno avrà luogo a Chieti la manifestazione finale promossa dalla Rete di scuole ‘Percorsi di legalità’ sul tema ‘Fare città’. L’iniziativa, attuata in sinergia col gli Enti e le Associazioni locali, e in stretta collaborazione con la Prefettura di Chieti e con Libera Associazione, costituisce il momento conclusivo del percorso formativo di educazione civile attuato dalle 18 scuole aderenti alla Rete nell’anno scolastico in corso, e vede il coinvolgimento di tutta la città per l’intera giornata. Scuola capofila il liceo statale “I. Gonzaga di cui è drigente Gabriella Orlando. La manifestazione è costruita su un insieme di eventi e di occasioni di incontro ( workshop, laboratori, visite guidate, mostra fotografica, conversazioni pubbliche) a cura della Rete e del coordinamento territoriale (di cui fanno parte, oltre alla Prefettura di Chieti, il Comune di Chieti, gli Ordini Professionali degli Avvocati e degli Architetti, la CNA e il CSV di Chieti, il Centro famiglia Crescere insieme, l’A.M.S. Chieti Solidale e la Libreria De Luca). Nel pomeriggio del primo giugno, presso l’auditorium del rettorato dell’Università ‘G. D’Annunzio’ di Chieti e Pescara, sarà presentato il volume fotografico Fare città, realizzato dagli studenti della Rete e edito dalla Rete medesima. Partecipa all’incontro don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie’. La presenza di don Ciotti – commenta la Orlando – è il segno tangibile di una stretta collaborazione tra Libera e la Rete di scuole, che da quattro anni portano avanti insieme sul nostro territorio, per i giovani e con i giovani, percorsi educativi di formazione civile. Il materiale prodotto dagli alunni e dai docenti delle scuole della Rete sarà oggetto di una mostra fotografica che verrà allestita nell’atrio della Provincia a partire dal primo giugno per una settimana.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: