Castel del Monte, IN TRANSUMANZA il 26 giugno

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 26/06/2016
dalle Tutto il giorno

Luogo
Castel del Monte

Categorie


Il 26 giugno andremo in transumanza per l’annuale spostamento delle pecore ai pascoli di Campo Imperatore… noi abruzzesi ce l’abbiamo nel sangue… vieni a riscoprire le tue radici!

Da sempre i pastori hanno condotto le greggi dai pascoli in quota a quelli delle pianure e viceversa, percorrendo le vie dei tratturi e spingendosi fino al lontano e mite Tavoliere delle Puglie. Oggi latransumanza orizzontale è stata abbandonata, ma si pratica ancora quella verticale… le greggi svernano a valle o nelle stalle dei borghi e poi a inizio estate salgono in quota alla ricerca dei ricchi pascoli montani.
rel transu1La piana di Campo Imperatore è un’immensa prateria con centinaia di specie vegetali (in particolare graminacee e leguminose) molte delle quali esclusive del Gran Sasso, un’area tra le più ricche in Europa quanto a diversità vegetale. Il sapore del pecorino varia proprio in funzione del tipo di pascolo di cui si nutrono gli ovini, si arricchisce di volta in volta di sfumature e profumi diversi, che rendono tanto speciale questo formaggio.
Alessandro Pelini ha scelto di tornare a lavorare nel suo paese e oggi con l’aiuto dei familiari gestisce un’azienda di allevamento di ovini e maiali neri. Casaro d’eccezione (numerosi premi campeggiano sulle pareti del suo punto di vendita), produce formaggio pecorino, il Canestrato di Castel del Monte, oggi Presidio Slow Food. Per un giorno apre le porte della sua azienda per regalarci questa intensa esperienza, una giornata indimenticabile a zonzo tra le balze erbose di Campo Imperatore, in quello che per secoli è stato il centro indiscusso dell’allevamento ovino.
Vieni a vivere in prima persona l’esperienza della transumanza, ormai è ora di salire ai pascoli… passo dopo passo, da Castel del Monte agli stazzi dell’altopiano, insieme al pastore Malic, secondo i ritmi del gregge, le pecore, i cani, il pascolo, l’abbeveraggio… e all’arrivo allo stazzo la mungitura.
Nelle pause ci faranno compagnia i versi di Cicche ru Quaprare, il pastore-poeta Francesco Giuliani, che più di ogni altro è riuscito a raccontare la dura vita del pastore transumante e la storia e le tradizioni di Castel del Monte.

rel transum2“Talor senza capanna all’aria aperta
Le notti veglia e dorme il buon pastore
Se la volta del ciel vede scoperta
Delle stelle contempla lo splendore.”

A fine giornata, Alessandro e Marinella saranno pronti a deliziare il palato dei transumanti con la merenda del pastore a base dei prodotti genuini dell’azienda di famiglia (da leccarsi i baffi!).

Guarda il foto-racconto della transumanza del luglio dello scorso anno.

Vieni a vivere un coinvolgente weekend da pastore, partecipando anche all’escursione di sabato 25 giugno da Santo Stefano a Rocca Calascio, la roccafote che da secoli veglia sulle via tratturali dell’aquilano.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: