I Cantieri dell’Immaginario: 10 i progetti selezionati

Sto caricando la mappa ....

Data
dal 20/05/2016
dalle Tutto il giorno

Luogo
L'Aquila

Categorie


La Giunta comunale dell’Aquila ha approvato la graduatoria delle proposte artistiche relative all’edizione 2016 de I Cantieri dell’Immaginario. Novità assoluta della quinta edizione della kermesse estiva è stato, infatti, il bando emanato dall’assessorato alla Cultura, per raccogliere le proposte sia delle istituzioni culturali che hanno collaborato alla realizzazione delle precedenti edizioni, sia di altre associazioni culturali, che operano da almeno tre anni e che abbiano sede legale nel cratere sismico. Saranno dieci i progetti, tra le 18 proposte pervenute, che saranno inseriti nel cartellone estivo e che costituiranno il progetto da inviare al Cipe, perché sia finanziato con le risorse per lo sviluppo dedicate alla cultura. A valutare e selezionare i progetti è stata una Commissione, per lo più composta da esperti del mondo dell’arte e della cultura. Presieduta da Francesco D’Ippolito, direttore del Teatro Metastasio di Prato- Stabile, della Commissione hanno fatto parte anche Massimo Fusillo, professore ordinario di Critica letteraria e letterature comparate all’Università dell’Aquila; Guido Barbieri, direttore artistico del Teatro “Le Muse” di Ancona; Antonio Massena, direttore artistico de I Cantieri dell’Immaginario e Giovanna Laglia dell’Ufficio Cultura del Comune dell’Aquila, in sostituzione della dirigente del settore. I dieci progetti selezionati appartengono a: Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”, Gruppo E-Motion, Teatro Stabile d’Abruzzo, I Solisti Aquilani, Istituzione Sinfonica Abruzzese, Teatro Zeta, Libris in fabula, Brucaliffo, Teatrabile e Musica per la pace. Per essere ammesse le proposte artistiche hanno dovuto raggiungere un risultato minimo di 60 punti, secondo i criteri stabiliti dal bando, tra cui il valore artistico della proposta, l’innovatività e l’originalità, la collaborazione con altri soggetti, la presenza di artisti di livello nazionale e internazionale, l’impiego di giovani under 35, la storia dell’organismo proponente, il curriculum del team creativo e altri criteri espressamente previsti nel bando. A ciascun progetto ammesso la Commissione ha attribuito un punteggio, necessario a stabilire la quota di finanziamento, fino ad un massimo dell’80% dei costi ammissibili.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: