“Dalle nostre parti” porta le aspiranti Guide del Gusto al Festival delle Terre d’Abruzzo: parla Stefano Calabrese

“Dalle nostre parti” è una serie di “escursioni enogastronomiche” che si svolgono da giovedì 8 a sabato 10 ottobre al Museo delle Genti d’Abruzzo e all’interno del Festival delle Terre d’abruzzo.

Le aspiranti Guide del Gusto si sfidano a colpi di slide, degustazioni e proposte sensoriali.

Si cimentano nell’analisi dei contesti territoriali, provando a raccontare luoghi e cibi per progettare emozionanti esperienze enogastronomiche da presentare alla platea del Festival nella sala Museo del Risorgimento.

Stefano Calabrese, Guida del Gusto (Scuola del Gusto d’Abruzzo e GAL Gran Sasso Velino), ha dato anima e corpo per il cartellone di questa rassegna: “all’inizio si trattava di semplici test di valutazione delle aspiranti Guide – ha detto ad AGICA – ma poi ci siamo resi conto che erano così densi di stimoli e progettazione concreta che dovevamo condividerli con il territorio. Lo scopo che abbiamo raggiunto è stato, ed è in questi giorni pubblici, quello di coinvolgere il produttore che diventa anche lui Guida al territorio, un narratore come noi”.

Le Guide sono molto richieste?

In parte si e in parte non come vorremmo. Mi spiego: ci capita di essere convocati addirittura da altri Paesi Europei, per esempio l’ultima presenza recentissima l’abbiamo avuta in Francia; di essere invitati in moltissimi eventi regionali, di partecipare a numerose iniziative piccole e grandi… ma non abbiamo ancora un collegamento diretto con tutti gli operatori del turismo. Manca un punto di raccordo tra tutti, lo snodo attraverso il quale trovarci con chiunque produce eventi.”

Stefano Calabrese e Francesca Ardizzola

“DALLE NOSTRE PARTI”: PROGRAMMA

Giovedì 8, ore 20,00 – Scopriamo lo Zafferano dell’Aquila DOP

Per quanti vogliono scoprire il suggestivo mondo dell’oro rosso, dalla raccolta del fiore alla creazione della polvere pregiata.

Nuove generazioni che hanno deciso di continuare nel solco della tradizione per non disperdere il prezioso lavoro di anni.

–  Giovedì 8, ore 20,40 – Vino: passione dei Peligni

Tra eremi e corsi d’acqua incontaminata, un’idea per chi vuole vivere a stretto contatto con la natura, divertendosi e imparando qualcosa in più sul mondo del vino, dalla cura del campo alla vendemmia vera e propria fino ad arrivare ai processi di vinificazione.

Giovedì 8, ore 21,20 – Conoscere il salame Marsicano nella sua terra

Viaggio attraverso l’intera filiera, dall’allevamento al prodotto finito che potrà essere degustato al termine di un suggestivo percorso con vista panoramica sulla piana del Fucino. Ed è qui che il titolare racconterà il prosciugamento del vecchio lago capriccioso, tra storia e storie.

Venerdì 9, ore 20,00 –  Passione, impegno e territorio per un Montepulciano di qualità

Tra Picciano e Collecorvino, là dove la memoria storica, ambientale e culturale del territorio dell’entroterra pescarese si fonde con la passione di un giovane enologo alla costante ricerca di antichi vitigni autoctoni.

Venerdì 9, ore 20,40 – Nel dolce mondo delle api, ripercorrendo le tracce di Silone

Per chi ha voglia di conoscere le api, minuscoli baluardi dell’ecosistema da cui dipende la vita di tutte le specie vegetali e animali, e di degustare mieli di montagna. Il tutto circondati dalla natura e dal borgo di Pescina, fonte d’ispirazione per le opere di Ignazio Silone.

– Venerdì 9, ore 21,20 – Terra cruda e Vino cotto

Passare dai colori della casa di Teresa ai profumi e alle storie legate alla tradizione del vino cotto. Sfumature sempre diverse ad ogni ora del giorno di una casa ecosostenibile in terra cruda e consistenze mai uguali di un prodotto di cui ogni famiglia detiene “la ricetta originale”.

Sabato 10, ore 20,00 – Latte crudo in fermento

In mezzo ai pascoli del Gran Sasso aquilano, arricchito da innumerevoli essenze foraggere, nasce il pecorino Canestrato di Castel del Monte a latte crudo e lo yogurt di montagna realizzato con latte intero e fermenti, senza zuccheri né conservanti.

Sabato 10, ore 20,30 – Un momento per pensare e un tempo per gustare il tartufo d’Abruzzo

A due passi da Tagliacozzo, alla riscoperta del “turismo sensoriale”, tra paesaggi agricoli, boschi e tartufaie naturali per condividere con i titolari di una piccola azienda passione, professionalità e gusto di ritrovare il “tempo perduto” insieme ad un gruppo di amici veri.

– Sabato 10, ore 21,00 – BisUNTI per un giorno

Un viaggio sensoriale alla scoperta del buon olio Peligno in un territorio autentico, attraverso profumi e sapori di un tempo, quando i ritmi erano lenti e uomo e natura più complici. Si parte da un antico frantoio recuperato e si arriva ad uno contemporaneo, per confrontare le antiche tecniche di molitura con quelle di oggi.

– Sabato 10, ore 21,30 – Tra formaggi e liquori tradizionali in mezzo a montagne incontaminate

Un costruttore pentito, in un piccolo laboratorio di montagna, trasforma a freddo le sostanze alcoliche e produce liquori senza aggiunta di coloranti e conservanti. La degustazione è “obbligatoria” con formaggi e salumi di qualità, in cui lui stesso mette mani e faccia.

 

Pescara, 8 ottobre 2015, Scuola del Gusto Abruzzo – GAL Gran Sasso Velino

 

 

la galleria delle “compagnie dei produttori”

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *