Da Villalago all’Eremo di San Domenico

Villalago – Eremo di S. Domenico
Sabato 27 dicembre 2014
Da uno dei Borghi più Belli d’Italia, un tuffo nella storia, nel sacro e nel verde smeraldo del Lago di San Domenico.

Riserva Naturale Regionale del Lago di San Domenico.
L’Abruzzo è uno scrigno pieno di meraviglie… eremi solitari, borghi medievali, castelli, monti boscosi, altipiani erbosi, gole, valli e laghi azzurrini. Per conoscerlo tutto non basta una vita, ma con questo breve itinerario si riesce ad esplorare uno dei suoi angoli più suggestivi e ricchi di storia… un assaggio molto gustoso!
San Domenico Abate, monaco benedettino ed eremita itinerante nato a Foligno nel 951, morto a Sora nel 1031, intorno al 1010 passò dalla valle dell’Aventino, sul versante orientale della Maiella, in quella del Sagittario, fissando la sua dimora, denominata Prato Cardoso, in un antro naturale dirimpetto alla sorgente del fiume Sega. Qui visse alcuni anni in solitudine, nella preghiera e nelle penitenze più austere, guadagnandosi, per la santità e la fama dei miracoli, l’ammirazione degli abitanti del luogo, che presero a venerarlo come loro patrono e nume tutelare. Il ritiro di Prato Cardoso divenne presto luogo di culto e vi fu costruito un eremo, che oggi si specchia nelle limpide acque smeraldine del bacino artificiale creato negli anni ‘20 con una diga sul fiume Sagittario.

L’itinerario prende il via dall’abitato di Villalago (960 m), uno dei Borghi più belli d’Italia, e scende poi verso il Lago di San Domenico e l’eremo (808 m). Al ritorno deviazione per la sorgente Sega, punto panoramico di notevole interesse, e visita guidata del borgo.

Ogni anno nelle gelide e limpide acque del Lago di San Domenico, nel periodo natalizio, viene allestito un presepe subacqueo, l’unico in Abruzzo e nell’intero Appennino centrale. La manifestazione si svolge , alla presenza di una folla di curiosi e fedeli. I sub, per mezzo di apposite zattere, trasportano le statue in processione fino al punto dove verranno posizionate.
Il Presepe è costituito da sei statue realizzate dall’Istituto d’Arte di Castelli (Teramo) in ceramica e rappresentano i Re Magi, San Giuseppe, la Madonna e Gesù Bambino. L’evento si svolge in uno scenario di fiaccole, ceri accesi e fuochi d’artificio che si specchiano nelle acque insieme alla folla di spettatori estasiati da questo magico rito.

Percorso: Anello di ca. 4 km
Dislivello: ca. 150 m
Difficoltà: T

Equipaggiamento necessario
Zainetto, scarponi o almeno scarpe con la suola scolpita, abbigliamento a strati, ombrellino, macchina fotografica, guanti e berretto, acqua e pranzo al sacco.

Puoi prenotare fino a…
Entro le ore 20.00 di venerdì 26 dicembre 2014 ai recapiti sotto indicati.

Dove ci incontriamo?
Appuntamento al bivio per Villalago (AQ) sulla strada statale Scanno-Sulmona, incrocio con Via Risorgimento (coordinate GPS 41°56’07.7”N 13°50’30.4”E) alle ore 10.00.
Orario di rientro: primo pomeriggio.
Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo.

Costo dell’attività
La quota di partecipazione per l’escursione guidata è € 15,00 a persona (bambini fino a 12 anni compresi gratis), minimo 10 persone.

Dove dormire
Chi vuole, può trascorrere un bel weekend in uno dei borghi della zona (tra Scanno, Villalago e Anversa degli Abruzzi c’è l’imbarazzo della scelta) e partecipare anche all’escursione da Frattura Vecchia a Castrovalva.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
AMM Luciano Ruggieri 3463541731 – 3397320568 (Claudia)
info@abruzzoparks.it http://www.abruzzoparks.it
fb. Abruzzo Parks

Submitted by Abruzzo Parks

DSCF6462

Print Friendly, PDF & Email