Civitella del Tronto, Echi d’oriente: melodie, danze, workshop della cultura araba

I suoni e le danze della cultura araba nei workshop di Jamal Ouassini e Gaia Scuderi promossi dall’Istituto Internazionale del Teatro del Mediterraneo e dal Comune di Civitella del Tronto

Da venerdì 7 a domenica 9 agosto le melodie e le danze della millenaria cultura araba risuoneranno tra le mura di una delle più suggestive città fortificate d’Italia, Civitella del Tronto. Due apprezzati e stimati artisti per due workshop dedicati a musicisti e danzatrici che desiderano conoscere i diversi generi e stili della ricchissima tradizione musicale del Vicino Oriente e del Nord Africa. L’evento è organizzato dalla Sezione italiana dell’Istituto Internazionale del Teatro del Mediterraneo e dal Comune di Civitella del Tronto.

Da venerdì 7 a domenica 9 agosto a Civitella del Tronto spazio alla musica d’insieme con il workshop per i musicisti: “Altra musica e improvvisi mediterranei” tenuto dal Maestro Jamal Ouassini, violinista nato a Tangeri e formatosi tra il Marocco e l’Italia. La quota d’iscrizione è di 100,00 euro. Il numero minimo di partecipanti previsto: 10.

Sabato 8 e domenica 9 agosto Jamal Ouassini e Gaia Scuderi si uniranno nel workshop teorico-pratico “Sentire il corpo” rivolto a danzatrici orientali che vogliono migliorare la loro tecnica, conoscere i diversi generi e stili della musica araba e comprendere come tradurre il suono in movimento. La quota d’iscrizione è di 100,00 euro (solo per il sabato: 60,00 euro – solo per la domenica: 70,00 euro). Il numero minimo di partecipanti previsto: 12.

Le iscrizioni sono aperte fino al 30 luglio. Per informazioni è possibile rivolgersi a Antonella Ciaccia, IITM Italia Tel. 366/6286924, e-mail:antonellaciaccia@istitutoteatromediterraneo.it. Al termine dei workshop sarà rilasciato un attestato di partecipazione. Domenica 9 agosto, danzatrici e musicisti si uniranno alle ore 19 in una festa che coinvolgerà tutta la città.

Nato a Tangeri, Jamal Ouassini si è diplomato in musica arabo-andalusa e musica classica al Conservatoire de Musique et de Danse della sua città ed è poi entrato a far parte dell’Orchestra Andalusa di Tangeri come violinista. Dal 1984 riscuote consensi e successi in tournée e festival in tutta Europa. Nel 2014 ha suonato in Vaticano per il Papa, il presidente palestinese Abu Mazen e il presidente israeliano Shimon Peres. Attualmente collabora anche con Franco Battiato e Moni Ovadia.

Gaia Scuderi, danzatrice e coreografa, è considerata dalla critica una delle migliori soliste in Europa. Collabora con musicisti di affermato valore artistico quali Jamal Ouassini, direttore dell’Orchestra di Tangeri, Stefano Maurizi, raffinato pianista e compositore, e con Kassim Bayatly, noto regista irakeno direttore del dipartimento di teatro dell’Università di Tripoli. Si è esibita nei migliori teatri in Italia e all’estero. Nel 2007 ha scritto con Roberta Bongini il manuale di danza La danza del ventre, Edizioni Gremese.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *