Civitella Alfedena, decima rassegna teatrale dal 2 al 13 agosto

Si svolgerà dal 2 al 13 agosto nel centro congressi Orsa Maggiore di Civitella Alfedena la decima edizione del festival di teatro in dialetto e lingua “ste parole che vajj racchiappenne”. La rassegna è ormai nota nel panorama degli appuntamenti musicali e teatrali dell’Italia del centro-sud, riscuotendo di frequente successo sia di pubblico che di critica. Un evento che anche quest’anno mantiene la linea che ha caratterizza il suo stile vincente e il direttore artistico Marcello Teodonio, presenta una nuova serie di spettacoli con nomi conosciuti come Simone Cristicchi, personaggio ormai di casa nel parco. Il noto cantautore, nel suo stile, con musiche inedite cantate dal vivo, il 6 agosto porta in scena “Magazzino 18”, uno spettacolo sulle foibe, una dolorosissima pagina poco conosciuta e controversa della storia italiana. Si debutta, però il 2 agosto con degli omaggi a Massimo Troisi, con le proiezioni di: “Ricomincio Da Tre”, prima pellicola diretta dall’attore napoletano e con il film “Il Postino”, candidato a sei premi oscar ed ultima sua interpretazione. Sempre in ricordo di Troisi, il 9 agosto c’è lo spettacolo “Cuore di mamma” con il cantautore romano Davide Mottola e la partecipazione degli attori Sefano Messina e Renato Scarpa che è uno dei migliori caratteristi italiani. Lunedì 3 agosto si continua con la proiezione del film con Valerio Mastrandrea “L’orizzonte degli eventi”, diretto da Daniele Vicari e ambientato presso i laboratori INFN del Gran Sasso, mentre il 4 agosto approda per la prima volta al teatro di Civitella un’altro volto noto dello spettacolo italiano Massimo Wertmüller, che porta in scena “Trailer” con musiche eseguite dal vivo da Pino Cangialosi (fagotto e percussioni), da Fabio Battistelli (clarinetto) e Flavio Cangialosi (tastiere e chitarra). L’attore sarà inoltre anche il protagonista assoluto la sera del 5 agosto con “Il Pellegrino”, una rappresentazione ambientata nella Roma dell’ottocento, con testo scritto e diretto da Pierpaolo Palladino. Sul palco, il giorno 7 agosto, con gli attori Ivana Lorito e Pio Stellaccio, arriva “Riccardo e Lucia”, uno spettacolo a firma di Claudia Lerro, vincitore del V° edizione della rassegna “Salviamo i talenti – Premio Attilio Corsini”. L’8 agosto ci sarà invece la premiazione del V° Concorso Fotografico Nazionale Civitella che ha visto la partecipazione di 400 autori, collocando il concorso tra uno dei primi in Italia. Una serata completamente dedicata alla fotografia, all’interno della quale si svolgeranno lo slideshow finale di tutte le opere ammesse. L’omaggio all’Abruzzo e alla sua poesia, si avrà invece domenica 10 agosto con la presentazione del libro “Quattro poeti dialettali peligni” di Stefania Zitella e la partecipazione di Marco Del Prete e Pasquale Orsini. Si torna ad aprire il sipario l’11 agosto con “Azzurra nel Paese delle bottiglie” di Marianna de Pinto ed Eugenia Scotti, una favola teatrale sul tema della crisi idrica, una rappresentazione per tutti dove è prevista anche l’interazione con il pubblico. In cartellone il 12 agosto c’è “Quasi Amici” una divertente e commovente commedia francese, al termine incontro Angelo Maggi, che nel film presta la voce a Francois Cluzet (Philippe). In fine lo stesso attore Maggi, la sera del 13 agosto, chiuderà la rassegna con “Roma mia” in parole e musica dal vivo con il Cristiano Mattei Quartet. Un festival intrigante, pieno di vitalità che è stato fortemente voluto dal Comune e sostenuto anche dal contributo della BBC Roma, perché incide fortemente sul turismo e arricchisce l’offerta dei servizi.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *