Città Sant’Angelo, il Pescara Jazz al Village il 19 luglio

La serata proposta dal festival per sabato 19 luglio ci rivela un nuovo “teatro” della rassegna: il Città Sant’Angelo Village sarà rivestito dei colori e dei suoni del jazz, per una vera e propria festa dove si alterneranno concerti, presentazioni di libri, mostre e animazioni per bambini e attività che si collegano a vario titolo con il jazz. Un’idea pensata per fare del festival una realtà in movimento, capace di affiancare alla musica e al valore della consolidata esperienza di Pescara Jazz, il lavoro delle associazioni del territorio, la disposizione di un luogo con le sue precise dinamiche a farsi teatro per un giorno di una iniziativa aperta e accogliente e l’intenzione di conquistare a suon di musica il pubblico con una situazione leggera e informale nella fruizione, pur senza compromessi.

Dalle 19 alle 23, tutte le espressioni del jazz colorano le strade del Città Sant’Angelo Village: concerti, presentazioni di libri, mostre e animazioni per bambini, con ingresso libero. Saranno allestiti diversi palchi nelle vie del Città Sant’Angelo Village dove si susseguiranno concerti e attività, in una festa all’insegna della curiosità, del divertimento e della voglia di scoprire le tante sfaccettature della musica jazz. In particolare sul palco principale di PJ in Festa ritroveremo il Daniel Sidney Bechet Group con il progetto dedicato alla musica e alla figura di Sidney Bechet e la presentazione del libro Dizionario del Jazz Italiano di Flavio Caprera. Le strade dell’Outlet saranno inoltre invase dalle performance dei ballerini dell’Abruzzo Swing Dance Society e dei musicisti del Colibrì Ensemble. Sarà inoltre possibile visitare la mostra fotografica di Pescara Jazz curata da Paolo Iammarrone e presente nel Città Sant’Angelo Village sin dal prossimo 26 giugno. Sarano tre le presentazioni di libri che si terranno nel corso della serata. Flavio Caprera, giornalista, appassionato e profondo conoscitore di Jazz, presenta il suo nuovo libro intitolato Dizionario del Jazz Italiano, edito da Feltrinelli. Caprera prosegue con questo lavoro il discorso – divulgativo e intrigante – avviato con i precedenti Jazz Music e Jazz 101 e mirato a disegnare un panorama accessibile anche a chi si avvicina per la prima volta al jazz. Marco Di Battista – pianista, didatta e direttore di Jazz Convention (www.jazzconvention.net) – si concentrerà su Lennie Tristano, jazzista statunitense di origine italiane al centro della sua monografia C-Minor Complex, pubblicata, come il suo recente volume didattico Improvvisazione Jazz Consapevole, per la statunitense Lulu Inc. Remo Firmani, infine, riporterà agli ospiti di PJ in Festa l’esperienza della maratona newyorchese che ha dato vita a Il sogno condiviso, romanzo a suon di musica pubblicato da Talos Edizioni. I tre autori dialogheranno con Fabio Ciminiera, responsabile della comunicazione di Pescara Jazz e redattore di Jazz Convention. Sidney Bechet era considerato da Duke Ellington “il più grande solista e creatore della storia del jazz”. Daniel Sidney Bechet, batterista e ?glio del leggendario artista, e Olivier Franc, riconosciuto in tutto il mondo come il miglior rappresentante della sua musica, presentano un omaggio a tutto tondo del grande musicista statunitense, con uno spettacolo dove si potranno ascoltare i brani con cui Bechet ha preso il suo posto d’onore nella storia del jazz e ricco di aneddoti che ne rileggono la vicenda umana. Una particolarità: Olivier Franc suona il sassofono personale del grande maestro. Saranno inoltre tre le Piazze del Jazz che si animeranno durante PJ in Festa: declinazioni diverse del jazz,  delle sue espressioni e delle sue sonorità. Il VMB Trio – composto da Maurizio Paludi alla chitarra, Francesco D’Alessandro al basso elettrico e Simone D’Alessandro alla batteria – si esibirà nella Piazza Gialla. La Piazza Verde sarà il palcoscenico del duo formato da Pierpaolo Tolloso e Luigi Blasioli, rispettivamente al sassofono e al contrabbasso. Il duo costituito dalla voce di Simona Capozucco e dal pianoforte di Giacomo Salario sarà di scena in Piazza Rosa. Le esibizioni e i laboratori di ballo al ritmo di Swing e Boogie’n’Woogie saranno, invece, curati dall’Abruzzo Swing Dance Society, si svolgeranno in Piazza Azzurra. I ballerini saranno a disposizione dei tanti appassionati per insegnare i primi passi del ballo swing e invitarli a danzare con loro. Il Colibrì Ensemble è la nuova Orchestra da camera di Pescara, composta da musicisti prevalentemente abruzzesi o legati all’Abruzzo ormai da anni. Il Colibrì Ensemble si esibirà in Piazza Blu e interagirà con i partecipanti a PJ in Festa, chiamando il pubblico a dirigere la loro performance. Infina la mostra delle immagini di Pescara Jazz riprese da Paolo Iammarrone. All’interno della mostra – esposta nell’unità 142 di Città Sant’Angelo Outlet Village – incontri sulla fotografia di spettacolo e momenti didattici. Il festival ritorna al Teatro D’Annunzio, domenica 20 luglio, con i concerti del duo formato da Tony Pancella e Bepi D’Amato e della Billy Cobham Band.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *