Chieti, viaggio enogastonomico fra monti e castelli

Dal belligerante popolo sannitico arroccato sui monti, capace di costruire mure ciclopiche, ai castelli che dominano antichi borghi, alle cascate più alte dell’appennino e tappa dopo tappa ci fermaimo a gustare ora il tartufo, ora il miele, ora le mozzarelle, estasiati dai paesaggi che mano mano si svelano ai nostri occhi.

Percorrendo il fondo Valle Sangro si arriva in pochissimo tempo a ROCCASCALEGNA, paese collinare tra il Sangro l’Aventino e il Rio Secco. La prima immagine che appare è l’imponente Castello Medievale situato sulla cresta di una roccia. Iniziamo a percorrere il borgo e da li, salendo una ripida scalinata in pietra, entriamo nella Fortezza. Percorriamo le sue stanze e saliamo fino alla torretta e uno scenario paesaggistico e architettonico molto suggestivo ci regalerà un’atmosfera carica di emozioni.

Riprendiamo il cammino lungo la Fondovalle Sangro per arrivare a BORRELLO di origine medievale, insediata su un poggio a 780 mlm. Anche qui, salendo fino all’antico castello, oggi occupato dal Municipio, arriviamo al Belvedere e uno scenario di incommensurabile bellezza, avvolti da un’aria frizzantina, allieterà la nostra camminata. In prossimità della piazza del paese si potrà ammirare un antico edificio, esempio di architettura industriale, ex azienda appartenente alla società EVANGELISTA LIQUORI s.n.c. , un’azienda che produce dal 1907 il Punch Abruzzo ed è proprio qui a Borrello che è stato ideato e da qui è partita la sua diffusione in tutto il mondo. L’edificio oggi è stato trasformato a Museo……..Entriamo al suo interno e avremmo la possibilità di degustare il delizioso prodotto locale. Ma le scoperte non finiscono qui. Questa volta l’opera dell’uomo si è limitata a preservare ciò che la natura ha saputo creare: le Cascate Del Rio Verde le più alte dell’Appennino. Tre salti d’acqua precipitano per circa 200 m. tra imponenti pareti rocciose vivacizzate da macchie di vegetazione. Una camminata al suo interno fino ad un altro belvedere: una balconata sulla Vallata del Sangro.

Dalle Cascate riprendiamo il tour proseguendo direzione Rosello per arrivare a TORNARECCIO che fa parte delle “Città del Miele”, numerosissimi infatti sono gli apicoltori. Prima di visitare il paese ci inoltriamo su Monte Pallano Parco archeologico naturalistico. Imponenti Mura Megalitiche cingono la cima del monte e poco più a valle emergono i resti rinvenuti di un antico insediamento. In paese passeggiamo lungo le sue strade per ammirare 24 mosaici: grandi quadri collocati all’aria aperta lungo le vie del centro storico che all’interesse artistico uniscono la conoscenza storica della vita quotidiana vissuta dall’uomo in questi luoghi.

Lungo la strada del ritorno incontriamo, in territorio di ATESSA, il convento di Vallaspra, luogo di ritiro spirituale suggerito dall’amenità del contesto naturale tra bosco di alto fusto e panorama proiettato sulla valle del Sangro.

Per info: abruzzotour

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *